News

Vimercate tra i Comuni virtuosi d’Italia

Studio Associato MSC - Treviso

Vimercate Palazzo Trotti

Vimercate Palazzo Trotti

Ultime settimane di Giunta targate Paolo Brambilla a Vimercate. In questa città, come in altre della Brianza, il 5 giugno sono in programma le elezioni amministrative comunali. Il 19 aprile a Palazzo Trotti, sede del municipio, è arrivata dal Ministero dell’Economia e Finanza la comunicazione che Vimercate risulta fra gli enti pubblici più virtuosi.

“E’ la conferma – dice il Sindaco Brambilla – dell’efficacia e dell’efficienza del Comune, la testimonianza di come la qualità e i processi in essere nella macchina comunale producono dei risultati riconosciuti dallo stesso Ministero virtuosi e positivi. Nei pagamenti siamo fra i primi 200 in Italia”.

Dati che si rilevano dall’indagine svolta sulla Pubblica Amministrazione, dove nella voce “pagamenti” risulta che il Comune di Vimercate sia tra quelli più tempestivi nel saldo dei propri fornitori, selezionati tra gli enti che trasmettono informazioni relative ad oltre il 75% delle fatture loro indirizzate.

I criteri utilizzati per selezionare gli enti elencati in ciascuna lista sono stati i seguenti:

1) il rapporto percentuale tra l’importo pagato e l’importo da pagare nel quale Vimercate risulta a livello nazionale al 86° posto, a livello regionale al 32° posto e a livello provinciale al 6° posto;

2) la media dei tempi di pagamento, ossia il numero di giorni tra la data di emissione della fattura e la data di  pagamento (media ponderata) Vimercate si trova a livello nazionale al 174° posto, a livello regionale al 50° posto, a livello provinciale al 5° posto;

3) la media di ritardi di pagamento, (é considerato anche l’anticipo, come è il nostro caso) ossia il numero di giorni tra la data di scadenza della fattura e la data di pagamento. Vimercate si posiziona a livello nazionale al 177° posto, a livello regionale al 53° posto, a livello provinciale al 6° posto.

Per l’indagine sono state prese in considerazione solo le fatture elettroniche emesse dal 1/7/2014 al 31/12/2015. I dati sono visionabili on line nella homepage del Ministero: www.mef.gov.it.

Il dato riguarda solo il 30% degli oltre 8 mila Comuni italiani, e centinaia di enti pubblici. Ma è lo stesso Ministero a dire che chi non trasmette i dati è perché  non ha numeri lusinghieri.

Per questo – ha dichiarato il Sindaco Paolo Brambilla –  il dato è ancora più significativo. Una pubblica Amministrazione che paga i suoi fornitori con i tempi giusti è traino per l’economia, dà certezze alle imprese, è protagonista leale e attiva di un patto con l’economia che le gira intorno. Questo ottimo risultato rispetto ai tempi di pagamento è un ulteriore segno di serietà del nostro Comune, che chiede prestazioni ed acquista servizi ed opere che può permettersi, senza fare passi oltre le proprie possibilità, che sa pagare nei tempi giusti, ma è anche un segno di solidità dei nostri conti”.

Pierfranco Redaelli

Print Friendly, PDF & Email