Itinerari Ville, Dimore storiche

Ville Aperte nelle tre Brianze

Studio Associato MSC - Treviso

Dal 17 settembre al 2 ottobre 133 siti pubblici e privati delle Province di Monza e Brianza, Como e Lecco saranno fruibili dal pubblico. Ville Aperte in BrianzaVille Aperte, Villa Antona Meda torna infatti anche quest’anno con una ricca proposta di visite guidate al patrimonio culturale del territorio della Brianza monzese, comasca e lecchese. La rassegna, giunta alla 14a edizione, è promossa e coordinata dalla Provincia di Monza e Brianza, in collaborazione con le Province di Como e di Lecco.

Complessivamente, incluse tre adesioni dal territorio del nord Milano, sono 61 i comuni aderenti, cui si aggiungono 17 soggetti privati, per un totale di 78 partner. In dettaglio, aderiscono quest’anno 33 Comuni della Provincia di Monza, 21 di Lecco, 5 di Como e 3 del territorio di Milano. I beni aperti per la visita guidata sono 133, con orari e modalità diverse per ogni sito. Sono più di 500 le persone coinvolte nell’organizzazione, gestione e promozione della manifestazione. Previsti – all’interno dell’iniziativa – mostre, concerti laboratori e workshop.

L’obiettivo è quello di far conoscere le ricchezze del territorio della Brianza, inserendole in un’ampia e pregevole rete di beni visitabili, di itinerari e di eventi che valorizza l’intero territorio brianteo. La grande Brianza, famosa per le ville di delizia, ritrova, con questa iniziativa, la sua originaria unitarietà culturale oltre i confini amministrativi. I 50.000 visitatori registrati nell’ultima edizione, potenziata in occasione di Expo 2015, costituiscono un indubbio successo che dà credibilità al modello di questa iniziativa turistica.

“Inauguriamo questa edizione nella nuova dimensione dell’Area Vasta: un progetto che ci vede impegnati insieme alle Province di Lecco e Como per consolidare i servizi di rete territoriale e sperimentare nuove forme di collaborazione – spiega il Presidente della Provincia MB, Gigi Ponti Una partnership che ha già svelato le sue potenzialità durante le passate edizioni e che sicuramente sapremo consolidare”. “Paesaggio, natura, storia e cultura: l’Area Vasta della Brianza è già una realtà che vanta un patrimonio importante di risorse che può costituire un volano importante di crescita e di sviluppo”, ha detto il Presidente.

Ville Aperte, Oasi Galbusera Bianca RovagnateLe Ville Aperte della Grande Brianza. Quest’anno, che vede la Provincia impegnata nella trasformazione in Area Vasta, la kermesse culturale amplia i propri orizzonti, rafforzando la collaborazione con le Province di Lecco e di Como e disegnando, anche in ambito culturale, l’Area Vasta omogena collocata a nord-est di Milano. Complessivamente 133 i siti pubblici e privati visitabili tra ville, palazzi, parchi e giardini, chiese e musei nel territorio: si tratta di luoghi di interesse culturale ed escursionistico, da visitare attraverso itinerari urbani ed extra-urbani che costituiscono proposte turistiche a Km-zero di grande appeal.

Le new-entry di Ville Aperte 2016. 4 Le new-entry del territorio comasco: Erba, con la splendida Villa Amalia e la chiesa di S. Maria degli Angeli, oltra alla Villa Majnoni d’Intignano; Inverigo che propone una interessante visita guidata cumulativa tra il suggestivo viale dei Cipressi, il santuario di Santa Maria della Noce e Villa Cagnola “La rotonda”; Mariano Comense con Villa Sormani e Ponte Lambro con Villa Guaita.

Per la Provincia di Lecco le novità sono: Annone di Brianza con la vista cumulativa che parte da Villa Cabella, fino a Villa Giani per proseguire alla Ghiacciaia di Villa Bondioli, Parco dell’antico borgo e Asilo Polvara; Montevecchia partecipa con il Santuario della Beata Vergine del Monte Carmelo, Villa Vittadini, Villa Agnesi Albertoni.

Molte le conferme del territorio MB dove si segnalano in particolare i Comuni di Brugherio e Lentate sul Seveso per il grande impegno nel costruire percorsi di visita ricchi e variegati. Il Comune di Vimercate propone anche quest’anno “Sotterranei, fortezze medievali”, un viaggio nei luoghi più nascosti della città per rivivere atmosfere e suggestioni di altri tempi.

La città di Monza inaugura l’itinerario culturale europeo dedicato a Carlo IV nel Museo del tesoro del Duomo di Monza, mentre i Musei Civici della città accoglieranno il pubblico con visite guidate serali, tematiche e ad hoc anche per i disabili.  La Villa Reale di Monza offre un itinerario inedito nelle giornate 17-18 settembre e 1-2 ottobre: con un solo biglietto si potrà accedere alle sale situate al primo piano nobile, negli appartamenti privati di Umberto I e della Regina Margherita, arricchiti dalla collezione del mobilio originale recentemente ricollocato. Il percorso di visita proseguirà nella cappella Reale e Teatrino di Corte.

La sorpresa di Sulbiate: da Filanda a makerspace. In occasione di Ville Aperte spalanca finalmente le porte al pubblico l’ex Filanda di Sulbiate, uno dei cantieri del Distretto Culturale Evoluto MB: dopo i lavori di restauro troverà casa qui un hub per le imprese artigiane innovative.

L’inaugurazione della ex Filanda si terrà sabato 24 settembre alle 16.30, mentre domenica 25 la cordata di soggetti che ha vinto il bando di gara per la gestione degli spazi ha organizzato l’open day “la Fabbrica del saper fare”, una giornata di attività, incontri, presentazioni rivolte alla cittadinanza e alle imprese.

Partecipare a Ville Aperte 2016 è facile.  E’ possibile prenotare la visita guidata dal 7 settembre attraverso il sito web www.villeaperte.info oppure telefonicamente. Il costo del biglietto è di 4 € a persona, con eccezioni e sconti in base ai singoli beni. L’accompagnamento alla visita è curato anche da guide abilitate, ma non mancano progetti che prevedono il coinvolgimento degli studenti del territorio.

Ville Aperte in Brianza sempre più “digital”: per la prima volta quest’anno alcuni dei beni aperti interagiscono con i visitatori attraverso le più moderne tecnologie, come app e QR-code, migliorando l’accessibilità e la modalità innovativa delle visite. Sul portale www.villeaperte.info è possibile inoltre consultare le sezioni dedicate agli eventi e itinerari, alle visite guidate e scaricare materiali e aggiornamenti. Nell’edizione 2016 è stata potenziata la presenza di Ville Aperte in Brianza sui social network: siti aperti per l’iniziativa sono raccontati sulla pagina Facebook nella rubrica “La Villa della settimana”, con aneddoti, particolarità, informazioni, mentre #weekendBrianza è la rubrica di aggiornamento sui principali eventi del fine settimana nelle ville, musei, parchi. Attraverso l’hashtag #VilleAperte16 è possibile seguire gli aggiornamenti sulla manifestazione anche su Twitter e Instagram, con info, foto, orari.

La Provincia di Lecco, che partecipa a Ville Aperte in Brianza dal 2012, ha confermato la collaborazione con la Provincia di Monza e Brianza, invitando ad aderire i proprietari di beni culturali del territorio lecchese, supportandoli nelle diverse fasi di realizzazione dell’iniziativa.

La Provincia di Lecco ha coinvolto 23 soggetti, che apriranno le porte della cultura con 38 beni culturali fruibili da visitatori desiderosi di conoscere alcuni dei più significativi siti storico-artistici del territorio lecchese. Il ricco patrimonio della Brianza lecchese con ville, parchi, giardini, chiese e dimore storiche, in numerosi casi chiusi al pubblico, aprirà i battenti deliziando i visitatori con il suo fascino.

L’iniziativa prevede le tradizionali visite guidate ed eventi culturali che spaziano tra arte, teatro, musica e molto altro ancora, strettamente connessi alla valorizzazione del patrimonio culturale lecchese. Dopo il successo delle passate edizioni, Villa Monastero a Varenna, gioiello inestimabile del territorio provinciale, anche se non appartiene all’area della Brianza è stata inserita tra i beni visitabili.

Nel 2015 nel territorio lecchese le visite sono state 8.852 (+39% rispetto al 2014); si segnala la straordinaria affluenza a Oggiono con 1.521 presenze nei siti di Villa Caccia Dominioni, Villa Sironi e Palazzo Prina, a Civate con 1.473 presenze nella Basilica di San Pietro al Monte, nel Complesso di San Calocero e nella Casa del Pellegrino, a Varenna con oltre 1.000 visitatori per Villa Monastero, a Garbagnate Monastero con oltre 1.000 visitatori per Villa Micanzi e per la chiesa dei Santi Nazario e Celso, a Robbiate con 572 presenze per Palazzo Bassi Brugnatelli.

“La collaborazione con la Provincia di Monza e Brianza – commenta il Consigliere provinciale delegato alla Cultura e al Turismo Ugo Panzeridimostra il forte impegno condiviso dalle istituzioni coinvolte per dar vita a iniziative di rilevante interesse culturale. La bellezza si può ritrovare anche nei beni e nei luoghi a noi più vicini lasciandoci guidare in un percorso di armonia ed equilibrio. Per questo è necessario continuare a credere nel progetto Ville Aperte per preservare e valorizzare il patrimonio storico-artistico e paesaggistico delle nostre comunità. Ringrazio gli enti pubblici e i privati che si sono messi in gioco per la realizzazione di questa importante progettualità e, in particolare, la Provincia di Monza e Brianza che ancora una volta ci ha permesso di essere parte di una iniziativa di valorizzazione del patrimonio culturale locale”.

Di seguito l’elenco dei siti aperti nel territorio lecchese (in grassetto le novità del 2016):

 

ANNONE DI BRIANZA Villa Giani

Ghiacciaia di Villa Bondioli

Parco dell’antico Borgo (ex Villa Moneta)

Asilo Polvara

Villa Cabella

BARZANO’ Canonica di San Salvatore

Giardino di Casa Paladini Galliani

Villa Nava Conti della Porta

BOSISIO PARINI Casa Museo Giuseppe Parini e percorso pariniano
CALCO Chiesa di Arlate
CASATENOVO Chiesina di Santa Giustina

Chiesina di Santa Margherita

Villa Mapelli Mozzi

CASSAGO BRIANZA Mausoleo Visconti di Modrone

Cittadella Agostiniana

CIVATE Basilica di San Pietro al Monte e Oratorio di San Benedetto

Casa del Pellegrino

Complesso di San Calocero

ELLO Chiesa dei Santi Giacomo e Filippo

Chiesa di San Antonio Abate e San Crocefisso

GALBIATE Villa Bertarelli
GARBAGNATE MONASTERO Chiesa dei Santi Nazario e Celso
GARLATE Museo della seta Abegg
LA VALLETTA BRIANZA Oasi di Galbusera Bianca
MERATE Villa Confalonieri e Parco
MERATE – FONDAZIONE GIUSEPPE MOZZANICA Gipsoteca
MONTEVECCHIA Santuario della Beata Vergine del Monte Carmelo

Villa Vittadini

Villa Agnesi

MONTICELLO BRIANZA Villa Greppi (Consorzio Brianteo Villa Greppi)
OGGIONO Villa Sironi

Battistero di San Giovanni Battista

OLGIATE MOLGORA Villa Somma Picenardi
ROBBIATE Palazzo Bassi Brugnatelli
SANTA MARIA HOE’ Villa Semenza
SIRTORI Villa Besana
VALMADRERA Centro culturale Fatebenefratelli e Orto Botanico
VARENNA Villa Monastero (Provincia di Lecco)
Print Friendly, PDF & Email