Arte e Cultura

Un corso di fotografia con i maestri del Circolo Fotografico Monzese

Studio Associato MSC - Treviso

fotografia Natale è alle porte, con le sue corse, le sue infinite file alla cassa dei negozi, le sue nevrosi cittadine ma anche con la sua meravigliosa atmosfera fatta di luci e abbracci. Non si può esimersi dal pensare ai cari, agli amici, e non si può che spendere tempo per omaggiarli con doni pensati. Quante cose si regalano e vengono poi riciclate perché poco gradite, poco interessanti, o semplicemente perché considerate un po’ banali. Esistono però doni che aprono le porte su un salone immenso di possibilità, che sono in grado di avvicinare chi li riceve a una dimensione nuova e che, in molti casi, riescono ad appassionare così tanto da far diventare l’oggetto del regalo una costante della vita di un individuo. Stiamo parlando delle esperienze dirette, siano esse racchiuse in corsi di pittura, di scrittura creativa, di cucina, di scultura e in moltissimi altri momenti formativi.

Nel nostro caso parliamo di fotografia, arte del nostro tempo, caratterizzato dall’immagine. Basta camminare per le strade per vedere perfino i bambini ritrarre la realtà attraverso un telefonino, o per meglio dire uno smartphone. La tecnologia ha letteralmente reso accessibile il mondo della fotografia a chiunque e i social, come Instagram, solo per citarne uno, hanno reso possibile la divulgazione in tutto il mondo di immagine scattate ogni giorno, alcune anche senza chissà quale spinta artistica. E’ sufficiente narrare con le immagini per riuscire ad interessare i follower che immediatamente cominciano a cliccare sul tasto Like.

La fotografia, si sa, è negli occhi di chi guarda, un po’ come la bellezza. Lo sguardo del fotografo, in grado di decidere l’inquadratura giusta, il momento in cui scattare, che parte del soggetto ritrarre, a cosa dare più importanza, è qualcosa che si può anche possedere in modo assolutamente istintivo, così come si può invece allenare. In entrambi i casi, ci sono luoghi che sono da considerarsi vere e proprie palestre per chi vuole scoprire qualcosa di più su questo linguaggio, ormai indiscutibile sovrano della nostra società. Può far sorridere forse ma perfino chi desidera fare solo selfie dalla mattina alla sera può trovarsi a sperimentare qualcosa di più frequentando un corso di questo tipo.

Monza ha dalla sua un grande promotore di quest’arte: il Circolo Fotografico Monzese (CFMz), storico sodalizio fondato nel 1965 da un gruppo di fotoamatori, alcuni dei quali ancora attivamente presenti. Ogni anno il CFMz offre agli amatori, agli appassionati, o semplicemente ai curiosi, un corso che da gennaio a marzo 2017, con cadenza settimanale, oltre ad uscite fotografiche dedicate, è in grado di fornire una solida base fotografica, dalla teoria alla tanto ambita pratica, così da permettere di comprendere meglio il linguaggio fotografico e di poterne fare un discreto uso. Non ultimo l’iscrizione al corso regala anche la tessera di socio del Circolo, così da poter proseguire nelle frequentazione annuale e dare il via a una condivisione grazie alla quale non si può che continuare ad apprendere.

Essere parte di un mondo che si esprime attraverso le immagini è potere di tutti, volenti o nolenti. Ma esserne protagonisti attivi e consapevoli è qualcosa che si può solo scegliere.

Elizabeth Gaeta

 

CORSO DI FOTOGRAFIA corso circolo foto

dal 25/01/2017 al 15/03/2017  – Ogni Mercoledì alle ore 21.00

 

CIRCOLO FOTOGRAFICO MONZESE

presso il Teatro Triante, via Duca D’Aosta, 8 – Monza (MB)

 

PER INFO

T. 039.491263 – 039.382279

emiliomenin@hotmail.com 

enrica.bosisio@icloud.com

www.cfmonzese.it

 

Print Friendly, PDF & Email