Benessere e Salute

Sclerodermia, il 23 settembre visite gratuite al San Gerardo

Brianza Acque

SclerodermiaUn piccolo gesto di solidarietà per aiutare la ricerca scientifica. Questo è il significato della Giornata del Ciclamino, la domenica di raccolta fondi organizzata dal GILS (Gruppo Italiano per la Lotta alla Sclerodermia) che ogni anno colora con i suoi ciclamini più di 100 piazze in tutta Italia. Dal 23 al 25 settembre 2016 i volontari, gli ospedali e i medici che aderiscono all’iniziativa scenderanno in piazza per far fiorire l’informazione sulla Sclerosi Sistemica offrendo il ciclamino, fiore simbolo dell’Associazione.

All’ospedale San Gerardo di Monza, che aderisce all’iniziativa, i cittadini potranno recarsi per controlli gratuiti:

VENERDI’ 23 SETTEMBRE DALLE 9 ALLE 12 presso l’ambulatorio di Reumatologia ASST Monza – Ospedale San Gerardo/Palazzina Accoglienza 4° piano, dove sarà possibile eseguire una visita specialistica gratuita per la diagnosi precoce della Sclerodermia. Occorre prenotare telefonando allo 039/2333352, dalle 14.00 alle 15.00.

La Sclerosi Sistemica (SSc) o sclerodermia è una malattia cronica del tessuto connettivo, ad eziologia multifattoriale e patogenesi autoimmunitaria, caratterizzata da alterazioni del sistema immunitario, disfunzione endoteliale e progressivo accumulo di tessuto fibroso a carico della cute e degli organi interni. La comparsa di manifestazioni cutanee nella Sclerosi Sistemica (SSc) è generalmente preceduta o accompagnata dal fenomeno di Raynaud (FR). Esso consiste in una vasocostrizione episodica delle piccole arterie ed arteriole delle dita delle mani e dei piedi, scatenata dall’esposizione al freddo, da brusche variazioni di temperatura, da stimoli meccanici ripetuti (es. le vibrazioni) o anche da stress emotivi. È caratterizzato dalla presenza di una classica triade in cui ritroviamo una prima fase caratterizzata da pallore cutaneo (fase ischemica), seguita da una fase di cianosi ed infine una fase iperemica; può essere inoltre accompagnato da dolore (più o meno intenso) e parestesie. Nella SSc il fenomeno di Raynaud può essere presente anche in altri organi.

«Dal 2008 ad oggi il GILS ha investito tanto, sostenendo la ricerca e i giovani ricercatori. Durante il Convegno Nazionale dello scorso 19 marzo, abbiamo deliberato un bando pubblico per progetti di ricerca sulla Sclerosi Sistemica: due borse di studio per giovani ricercatori sotto i 40 anni di 25.000 euro l’una. Per raggiungere questo obiettivo dobbiamo impegnarci tutti, anche il più piccolo sforzo, infatti, può essere fondamentale» dichiara la Presidente del GILS, Carla Garbagnati Crosti.

La missione del GILS, da oltre venti anni, è sensibilizzare tutti i cittadini facendo conoscere la Sclerosi Sistemica: una malattia autoimmune, cronica, multi organo, invalidante e soprattutto poco conosciuta, dal momento che colpisce meno di 25.000 persone con un’incidenza maggiore tra le donne, che costituiscono il 90% dei pazienti. Conoscere significa prevenire. Ed è solo grazie alla diagnosi precoce che i medici possono, in alcuni casi, bloccare l’avanzare della malattia migliorando l’aspettativa e la qualità della vita dei pazienti.

Per questo motivo anche la ASST di Monza con l’ospedale San Gerardo partecipa al progetto “Ospedali Aperti” del GILS, effettuando controlli gratuiti.

«Aderiamo con favore ad ogni iniziativa che riguarda la prevenzione – sottolinea il direttore generale della ASST di Monza Matteo Stocco -. È importante imparare a conoscere i sintomi in particolare di patologie invalidanti quali la Sclerodermia. In quest’ottica i nostri specialisti saranno a disposizione per visite gratuite nell’ambulatorio di Reumatologia per la diagnosi precoce».

 

Print Friendly, PDF & Email