Arte e Cultura News

Riemerge la Vimercate del passato

Brianza Acque

Vimercate-scavi-vittorio-emanueleSabato 7 marzo visita guidata allo scavo archeologico di via V.Emanuele

Nelle scorse settimane, durante gli scavi per la costruzione di un nuovo edificio abitativo in via Vittorio Emanuele, nel centro storico di Vimercate, sono venuti alla luce interessanti reperti archeologici. In particolare un pezzo di selciato, un’antica fornace, altri preziosi oggetti che fanno riferimento  alla Vimercate tardo medioevale.  Sabato 7 marzo sarà possibile visitare il sito archeologico dalle 14,30 alle 16,30.
Ne da notizia il Must (il Museo del territorio)  che puntualizza anche alcuni spunti che potrebbero essere interessanti per il futuro.
E’ noto che quest’area, alle spalle di Spazio Città e nelle adiacenze del Municipio, rivesta un particolare interesse storico artistico: nella stessa zona infatti, sotto l’attuale sede della Combattenti, era stata ritrovata una cisterna romana dei primi secoli dopo Cristo; nel vicino Santuario della Beata Vergine del Rosario furono rinvenute are e monete romane; poco distante, nella cantina dell’attuale bar Roma, venne alla luce il sarcofago di Eutichia Faventina. Per il professor Augusto Merati e per il suo allievo il giornalista Mario Mauri, in questi spazi  c’era il cuore della Vicus Mercati,  una realtà fra Milano e Bergamo attiva sin dal I° secolo avanti Cristo.
Grazie alla Redaelli Costruzioni, attuale proprietario dell’area, con la presenza di studiosi della società Archeo Studi di Bergamo, sotto la direzione della Soprintendenza  Archeologica della Lombardia,  il Must propone per sabato 7 marzo un numero  limitato  di visite a questi ritrovamenti archeologici. La partecipazione è gratuita.
Per prenotazioni telefonare al numero 0396659488 (attivo tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 17).

Print Friendly, PDF & Email