Arte e Cultura

Ornago ricorda “il Caffè” di Pietro Verri

Studio Associato MSC - Treviso

Il Caffè di Pietro VerriIn memoria dei 250 anni dalla pubblicazione del periodico illuminista “il Caffé” di Pietro Verri, l’Assessorato alla Cultura del Comune di Ornago propone il ciclo di incontri Macchie di Caffé 1764-1766. Il progetto durerà fino al 2016 ricordando il periodo di vita della rivista letteraria.

Proprio ad Ornago, Pietro Verri, nella tenuta di famiglia, ha più volte incontrato gli illuministi milanesi de “l’Accademia dei pugni” e qui sono ancora custodite le sue spoglie all’interno della cappella di famiglia.

Il progetto Macchie di Caffé si propone di ”spargere le macchie di Caffé” nel tempo e nello spazio coinvolgendo tutti gli enti (musei, comuni, scuole, ecc.) e gli organi della società civile interessati a partecipare.

Pietro VerriNell’ambito della rassegna “Macchie di Caffè” organizzata dal Comune di Ornago e dedicata alla ricorrenza del bicentenario della rivista Il Caffè, il gruppo Mondo Famiglia Style propone per giovedì 19 alle ore 21 alle Centro socioculturale di via Carlo Porta un approfondimento culturale dal titolo Da Antonio Rusca a Pietro Verri. Ornago l’eredità del cuore. Una  serata per conoscere, allargare a tutto il territorio un pezzo di storia lombarda attraverso la nobile famiglia Verri, ma anche per conoscere nel dettaglio momenti della storia di Ornago nei secoli scorsi.  Sarà un momento dedicato alla riflessione sulla storia dell’eredità di Pietro Verri a Ornago, focalizzando l’attenzione, con l’aiuto di Marco Rochini, storico del Cristianesimo dell’Università degli studi Milano, sul passaggio delle proprietà ornaghesi del notaio Antonio Rusca al conte Gabriele Verri e ai suoi eredi primogeniti. Anzitutto sarà preso in considerazione l’evento miracoloso del 1714 verificatosi alla Fontanella di Ornago, che fu determinante per il passaggio di proprietà tra le due famiglie e, contemporaneamente, fu fatto identitario fondativo per la comunità.

Focus della proposta è il legame sviluppatosi tra Rusca e la gente di Ornago che gridò al miracolo e l’evoluzione di tale rapporto passando dai conti Gabriele prima, e il figlio Pietro Verri poi che, rispettivamente, terminarono i lavori per la costruzione della Chiesa della Beata Vergine del Lazzaretto e la ampliarono con l’edificazione della cappella di famiglia posta all’esterno della chiesa. Ricordiamo che il santuario di Orango ancora ai giorni nostri è meta ogni anno di  centinaia di pellegrinaggi, dii fedeli provenienti da tutta la Regione che qui trovano l’opportunità per riconciliarsi, attraverso la confessione e la preghiera con Dio ma anche con il resto della comunità.  L’evento sponsorizzato da aziende e associazioni del territorio è patrocinato da: Comune di Ornago, FAI Lombardia, Museo del territorio MUST di Vimercate. Porteranno il loro contributo Andrea Rurale, Presidente Fai Lombardia, Angelo Marchesi Direttore del Must , due storici del vimercatese.

Pfr

Chiunque voglia partecipare proponendo incontri, laboratori o progetti legati a “Il Caffé”, all’illuminismo o a Verri può ancora contattare l’Ufficio Cultura del Comune di Ornago: via Santuario, 6 (Primo piano)

Orari di ricevimento: da lunedì a sabato dalle ore 8,30 alle ore 12,00. Il mercoledì orario continuato fino alle ore 19.00.

Responsabile del Servizio: Dott.ssa Michela Quadri

Tel.: 039 62.86.332

Fax: 039 60.11.094

E-mail:cultura@comune.ornago.mb.itQuesto indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Assessore alla Cultura: Dott. Emanuele Fontana

Print Friendly, PDF & Email