Motori

MTSchool, partite le selezioni per gli aspiranti tecnici da corsa

Studio Associato MSC - Treviso

MTS Meccanici in pista

La Motorsport Technical School, la prima scuola italiana che forma tecnici delle corse, ha chiuso i battenti del quinto ciclo dei corsi rivolti a meccanici ed ingegneri delle competizioni sportive delle due e delle quattro ruote con una simpatica cerimonia all’Autodromo Nazionale di Monza, dove ha sede il centro di formazione, punto  di riferimento per il reclutamento di risorse altamente qualificate da parte di team nazionali ed internazionali.

Motorsport Technical School è un progetto che nasce nel 2011 grazie all’impegno e alla passione della sua fondatrice Eugenia Capanna, prima pilota, poi team manager, con l’obiettivo di creare figure professionali in grado di soddisfare il mercato sempre più esigente delle competizioni. Nel corso delle sue 5 edizioni, ha formato oltre 200 professionisti di questo settore, di cui 2 attualmente impegnati in F.1, un ingegnere con la Ferrari ed un meccanico con la Scuderia Toro Rosso.

I corsi si concentrano nei fine settimana da dicembre ad aprile, approfittando della pausa delle diverse competizioni automobilistiche e motociclistiche. Una sosta che consente ai tanti professionisti che gravitano nei box di salire in cattedra alla scuola dei tecnici in qualità di docenti. La loro presenza garantisce così un’esperienza di alto livello, maturata presso diversi top team, compresi quelli dei campionati di F1 e Moto GP.

E’ il caso di Marco Ventura, ingegnere-meccanico personale di Andrea Iannone, che il prossimo anno, nonostante le belle offerte della Susuki, non seguirà il suo ventisettenne pilota, per rimanere fedele alla Ducati, rinforzatasi con l’acquisto del campione del mondo Jorge Lorenzo.

Lavorare nel motorsport rappresenta oggi un sogno per molti ragazzi (ma non solo, visto che anche 6 ragazze hanno frequentato con successo la scuola) e richiede un elevato livello di preparazione. A dicembre MTS inizierà il suo 6° ciclo di lezioni all’insegna della completezza dell’offerta formativa, che copre, in modo completo, il mondo della formazione tecnica nel motorsport a 2 e 4 ruote.

Alla sua ricca offerta formativa, MTS aggiunge ora un’importante novità per l’anno scolastico 2016-2017: il corso meccanici auto racing advanced, rivolto a chi lavora già nell’ambito del motorsport e desidera conseguire nozioni finalizzate ad una specializzazione a 360 gradi.

La consegna dei diplomi dell’ultimo anno si è svolta nella Sala della Regione Lombardia dell’Autodromo di Monza. La direttrice Eugenia Capanna ha fatto gli onori di casa, congratulandosi con tutti gli allievi che hanno concluso brillantemente i corsi e che ora si trovano già impegnati nei team dei diversi campionati del motorsport.

‘’Il Tempio della velocità è certamente il contenitore più coerente per la MTS – ha detto alla platea Marco Coldani, procuratore dell’Autodromo Nazionale Monza -. Siamo fieri di essere sin dall’inizio partner di questa iniziativa, che si configura come realtà di grande prestigio a livello nazionale”.

‘’La MTS è una vera fabbrica che realizza sogni e consente di dare concretezza alla propria passione -ha aggiunto Ivan Capelli, Presidente dell’Automobile Club Milano -. La scuola prepara un fantastico futuro a tanti ragazzi, per lavorare nel paddock della F1 o di altri prestigiosi campionati’’.

A sfilare sul palco sono saliti, prima di tutti, i docenti auto MTS, capitanati dal decano Peo Consonni, con altri grandi professionisti, quali Ivano Barletta, ex meccanico di Schumacher e Claudio Papaleo, ex capo macchina di Rubens Barrichello. Sotto la loro guida in questi mesi i ragazzi hanno avuto modo di conoscere, familiarizzare e apprendere i fondamenti teorici e pratici delle meccanica legata al motorsport.

A consegnare i diplomi ai ragazzi del corso meccanici auto racing è stato Marco Cioci, pilota ufficiale Ferrari del programma corse GT, con all’attivo numerose vittorie in vari campionati internazionali.

Lorenzo Bontempelli, campione mondiale per due anni del Ferrari Challange e collezionista di vittorie sul tracciato di Monza, ha invece consegnato gli attestati ai ragazzi del corso auto base.

Giovanna Galli, a nome di EXXON Mobil 1, ha, invece, premiato i ragazzi di MTS che si sono distinti nel Pit Stop Contest: per loro è prevista una visita al centro McLaren dove vengono costruite le frecce d’argento.

A seguire, si è svolta la premiazione dei meccanici moto racing, con il team dei docenti moto composto da Marco Ventura, capo meccanico Ducati ed Ambrogio Arzuffi, ex motorista di Yamaha MotorRacing. Per alcuni allievi è già previsto un impiego in Kawasaki e Ducati. Sul palco anche Niccolò Rossi, pilota del team No Limits, del campionato mondiale endurance.

Da segnalare la presenza di una ragazza in ciascun corso, a dimostrazione che il mondo del motorsport rappresenta un traguardo anche al femminile.

Ha concluso la cerimonia Giovanna Ferrante del Fondo Vasco Ferrante, intitolato al padre, che da quest’anno mette a disposizione tre borse di studio destinate ai ragazzi che si distinguono nei loro percorsi di studio presso MTS.

Ma MTS non si ferma qui. Dal 4 ottobre sono partite le selezioni per gli aspiranti meccanici moto e dal 21 ottobre quelle per i meccanici auto, per il sesto anno di corsi, che partiranno a dicembre 2016.

Enzo Mauri

Print Friendly, PDF & Email