News Teatro

Monza, al Binario 7 in scena La Brocca Rotta

Studio Associato MSC - Treviso

Dietro le quartePer la 23a rassegna delle Compagnie Teatrali Monzesi, il gruppo cittadino Dietro le Quarte porterà in scena il 1 aprile al Binario 7 di via Filippo Turati lo spettacolo ‘La Brocca Rotta’ di Heinrich Von Kleist, per la regia di Laura Fiorentino.

Si tratta, originariamente, di una commedia brillante, ambientata in un paesino apparentemente tranquillo, dove i protagonisti devono affrontare una realtà difficile da identificare ed accettare, ma rivista per l’occasione. Nella versione monzese, si è cercato di evitare una connotazione temporale precisa e, quindi, il testo non risulta particolarmente fedele all’ambientazione, ai costumi ed al periodo storico.

‘La Brocca Rotta’ è considerata uno delle più belle opere del teatro tedesco ed un capolavoro, una sorta di miracolo artistico, comico e particolarmente divertente nelle battute e nelle situazioni, tra i testi drammatici ed onirici del maestro di Germania.

L’arroganza sfacciata del potere viene presentata con un grottesco divertimento, che lascia il pubblico attratto e coinvolto per circa un’ora e mezza, il tempo dello spettacolo, come fosse non a teatro, bensì direttamente in un’aula di un tribunale ad assistere ad un processo. L’invenzione più geniale resta, senza dubbio, il personaggio di Adamo, il giudice del villaggio, presentato in una veste ridicola e spassosa.

La compagnia Dietro le Quarte nasce nel 1998, grazie all’iniziativa di alcuni genitori di alunni della scuola media Sabin di S. Fruttuoso, luogo dove, ancora oggi, si effettuano il corso civico e le prove per gli spettacoli. Dopo aver partecipato alle classiche rappresentazioni di fine anno, questi decisero, per assecondare la passione dei propri figli, di fondare una vera e propria compagnia, al fine di non interrompere i rapporti e le relazioni che, inevitabilmente,  si sarebbero conclusi con le diverse scelte di scuola superiore operate dai diretti interessati.

Sorge, così, il gruppo Dietro le Quarte, che vede come fondatore Massimo Olimpo, ancora oggi presidente dell’associazione, che assume subito il ruolo di regista, mansione conservata sino al 2014, anno in cui decide di lasciare il posto e la regia dei futuri spettacoli a nuove figure, cresciute nel frattempo all’interno del gruppo stesso.

La compagnia è da considerarsi, a tutti gli effetti, maggiorenne, visti i 18 anni d’attività, nei quali è riuscita a togliersi parecchie soddisfazioni. Le principali di queste, partecipando, con successo, ad importanti rassegne nei teatri di Monza, Lissone, Muggiò, Milano e Merate, dove, prendendo parte a due edizioni della stessa manifestazione, è riuscita ad aggiudicarsi 3 significativi riconoscimenti, 2 volte per la miglior regia ed una per il miglior attore protagonista.

Di particolare rilevanza ed orgoglio è la collaborazione avuta per molti anni con il drammaturgo, romanziere e saggista milanese Luigi Lunari, l’autore teatrale vivente italiano più rappresentato, con le sue opere, al mondo, realizzatore del testo ‘Tutti gli uomini di Annalisa’, portato sul palcoscenico in prima assoluta mondiale. Ancora oggi, ottantaduenne, Lunari ama, spesso, presentarsi a teatro, come spettatore, alle rappresentazioni del gruppo monzese. La compagnia Dietro le Quarte figura, inoltre, tra i fondatori dell’associazione Compagnie Teatrali amatoriali Monzesi, che, da numerosi anni, organizza la nota rassegna territoriale in città.

La regista Laura Fiorentino

La regista Laura Fiorentino

Da segnalare, poi, che negli ultimi tempi il Comune di Monza ha riconosciuto al gruppo l’abilitazione ad effettuare corsi civici, utilizzando gli spazi riservati delle circoscrizioni. Questo servizio culturale viene offerto al cittadino interessato in modo assolutamente gratuito, con i corsisti a disposizione di chi volesse approcciarsi al mondo del teatro anche nei giorni delle rappresentazioni, come accadrà in occasione dello spettacolo del 1° aprile al Binario 7.

Gli storici della compagnia, come ama ricordare la brava e brillante regista Laura Fiorentino, sono Alex Barbero, Iolanda Palmieri, Jennifer Scalzo e Mattia Teruzzi. Negli ultimi tempi, al collaudato quartetto, si sono aggiunti Antonella Zambrano, Claudia Morellato, Gessica Senigallesi, Giovanna Valsecchi, Wiliam Fiorani, Jasmine Migale e Paolo Cantù, un giovane taciturno ed introverso, che nel teatro sembra aver trovato, come per magia,  tanta passione e nuovi stimoli per affrontare la vita con un rinnovato spirito e la giusta serenità.  Tranne Claudia Morellato e Antonella Zambrano, che avevano già frequentato corsi in contesti differenti, gli altri attori sono tutti alla loro prima esperienza teatrale.

Inizio spettacolo Teatro Binario 7 ore 21, costo del biglietto Euro 10.

Enzo Mauri

Print Friendly, PDF & Email