Sport

Monza 1912, Berlusconi è il nuovo Presidente… Paolo però

Studio Associato MSC - Treviso

Con un sintetico comunicato stampa, da oggi si conclude definitivamente l’Era Colombo. Nicola Colombo, esce totalmente di scena, e a capo della società arriva un uomo Finenvest. Se vogliamo con tre mesi di anticipo rispetto a quanto a fine settembre si era lasciato intendere. Nick lascia e alla presidenza del club biancorosso subentra Paolo Berlusconi e non Silvio. Quello che però più conta oggi è che, grazie ai soldini arrivati da Arcore, e alla passione nuovamente messa in campo dal monzese Adriano Galliani, il buon vecchio Monza si è rilanciato e lotta su due fronti: la squadra allenata da Cristian Brocchi è finalista di Coppa Italia e ha sta mostrando il passo giusto per giocarsi bene anche i play-off per sognare un ritorno nella serie cadetta.

Un grazie sincero e doveroso va a Nicola Colombo per aver tirato fuori dalla melma un Monza in fallimento, per averlo fatto crescere e rilanciato, fino al passaggio nelle mani di Berlusconi.

C’è ben poco da aggiungere, se non pubblicare integralmente il testo del comunicato emesso questo pomeriggio dalla sede del Monzello. 

Il Consiglio di Amministrazione della S.S. Monza 1912, riunitosi oggi, ha esaminato e approvato il bilancio del secondo semestre 2018.
Il C.d.a. ha inoltre accolto le dimissioni del presidente Nicola Colombo e in seguito cooptato come nuovo membro del consiglio Leandro Cantamessa.
Infine è stato nominato presidente della società il consigliere Paolo Berlusconi.
A nome dell’intera società, delle squadre e di tutti i dipendenti e collaboratori della S.S. Monza 1912, il Consiglio ha ringraziato Nicola Colombo per l’impegno e lo sforzo profusi riportando la società nel calcio professionistico, oltre che per la preziosa collaborazione nel favorire l’ingresso dell’azionista Fininvest e l’inizio di una nuova, importante fase nella storia del Club.

Paolo Berlusconi con Adriano Galliani
Print Friendly, PDF & Email