Sulle strade della Brianza

Mercedes C 220 SW, spazio e performance per una familiare d’elite

Studio Associato MSC - Treviso

L'accattivante linea della Mercedes Classe C 220 SW, ben 4,702 cm di lunghezza

L’accattivante linea della Mercedes Classe C 220 SW, ben 4,702 cm di lunghezza

Siamo ormai prossimi alle vacanze estive e per la famiglia in viaggio ci starebbe proprio bene una bella vettura station. Così, complice la concessionaria Venus Mercedes di Monza, ci siamo messi al volante di una dinamica C 220 station wagon BlueTEC automatic sport, dotata di motore diesel 2143 cc da 170 cv (125 Kw ), certamente il propulsore migliore per il rapporto peso/potenza, con tanto di cambio automatico 7G Tronic plus, innesto a leva dietro il volante (al posto della leva dei tergi, evidentemente per lasciare più spazio nella consolle centrale) anche con i paddle (le orecchiette dietro le razze per intenderci) per cambiate rapide manuali, in particolare nelle situazioni di sorpasso e quando necessita il freno motore.

Bella la linea del frontale dove, ovviamente, spicca la stella Mercedes

Della Mercedes C 220 SW balzano subito all’occhio l’accattivante design e il grande spazio a disposizione nei 4,702 metri di lunghezza e 1,810 di larghezza. Capiente il bagagliaio nella bella codona sportiva, con i suoi 1510 litri di stivaggio complessivo, 490 dietro i sedili posteriori frazionabili in tre soluzioni, con rapporto 40:20:40.

Il nostro percorso si è snodato per complessivi 710 km attraverso le strade della Brianza e non solo, anche sull’autostrada per saggiare un mezzo sicuramente performante, comodo, silenzioso e soprattutto risparmioso. Nel misto, dalla pianura fino ai saliscendi sui Colli Briantei toccando Colle Brianza, la media è stata complessivamente di 5,8 litri/100km; tradotto in soldoni, più di 17 km con un litro di gasolio. Niente male per la stazza delle vettura, pur diminuita di peso (-65kg) nella più recente versione. Anche per questo il serbatoio non è grandissimo, pur assicurando un’autonomia nell’ordine di 800 km e quando aprite il vano per fare il rifornimento trovate la “sorpresa” di un secondo bocchettone azzurro più piccolo del sistema SCR per l’abbattimento dei famigerati NOx, gli ossidi di azoto, come prevede la più rigida normativa Euro 6.

Mercedes C 220 SW volante e consolle centrale

Grande qualità e linee di design perfette per il cruscotto con il volante sportivo a tre razze e la consolle centrale della Classe C. In basso a destra si nota l’utilissimo command controller

Interessanti sono i cinque programmi di marcia del pacchetto agility proposto da Mercedes (comandabile con una semplice tasto switch) con cui ogni guidatore può trovarsi completamente a suo agio, divertendosi alla guida e risparmiando carburante soprattutto nelle situazioni di traffico. Con il semplice selettore, posto a portata di mano destra, la Mercedes C 220 SW offre al driver la rapida scelta tra la modalità standard Comfort (quella più usata con buona progressività del motore) e le più dinamiche Sport, Sport+ ed Individual (settaggio personalizzato), cui si aggiunge l’opzione ECO per una guida risparmiosa a basso impatto ambientale, certamente meno brillante e più autostradale, per rispettare i limiti.

La consolle centrale della Classe C con il monotor 7"

Particolare della consolle centrale della Classe C con il monotor 7″ e le bocchette che assicurano un’ottima climatizzazione

Non vanno dimenticati i tanti “assistenti alla guida” che Mercedes mette a disposizione come: il cruise control adattivo, con limitatore di velocità che accelera e frena automaticamente; l’attention assist che, sulla base di una incredibile serie di parametri sperimentati dalla casa tedesca, tiene conto del livello di attenzione di chi è al volante per evitare il famigerato colpo di sonno; il sensore di controllo della corsia che si attiva con piccole correzioni al volante e al freno per tornare sulla carreggiata in caso di deriva; il Distronic Plus di assistenza allo sterzo e lo Stop&Go Pilot che aiuta a mantenere la distanza, anche nelle situazioni di traffico e nel controllo delle dinamiche laterali, nelle curve lievi, e che include la funzione di assistenza alla guida in coda.

Sul modello base della Classe C si possono trovare numerosi accessori come lo schermo centrale da 7 pollici e il volante in pelle. La C 220 SW automatic sport provata era dotata di sedili in pelle, sistema di navigazione con audio 20 a 6 casse di serie, clima bizona automatico e park assist in grado di parcheggiare autonomamente. Il computer di bordo è in grado di fornire tantissimi dati, soprattutto riferiti all’utilizzo eco della vettura.

Grande spazio nel bagagliaio della Classe C familiare

Grande spazio nel bagagliaio della Classe C familiare

Efficace la multimedialità. Non mancano le prese USB, micro SD, la connessione Bluetooth, con il vivavoce per il cellulare e anche per la musica, e il lettore CD. Nella consolle centrale spicca un command controller con rotella e touch dal quale si gestiscono tutta la multimedialità del mezzo e anche le varie impostazioni della vettura.

La Mercedes Classe C Station Wagon è disponibile in una dozzina di motorizzazioni tra benzina e diesel, con un interessante ibrido e quattro allestimenti (Executive, Sport, Exclusive e Premium) oltre alla versione business specifica per le flotte, con prezzi a partire da 37.372 euro più iva.

Il modello provato sulle strade della Brianza viaggiava intorno ai 47mila euro, iva compresa. Se pensiamo alla qualità Mercedes e al modello, non si tratta di una cifra folle. In ogni caso alla Venus, oltre al nuovo, c’è anche disponibilità di usato garantito e qualche km0 con risparmi notevoli sul listino.

Testi e foto di Carlo Gaeta

Mercedes C220 SW

Print Friendly, PDF & Email