Fuori Brianza Musica, Concerti, Spettacoli

Legnano, opera di solidarietà a Palazzo Malinverni

Studio Associato MSC - Treviso

L’Orchestra e Coro Sinfonico Amadeus

Torna a Legnano “Opera di Solidarietà”, quinta edizione dell’iniziativa musicale a sostegno di un progetto solidaristico. Domenica 3 luglio alle 21, nel cortile di Palazzo Malinverni (piazza San Magno 9), il Comune di Legnano e la BCC di Busto Garolfo e Buguggiate, con il supporto del Circolo Culturale e Ricreativo della banca, organizzano un concerto con lo scopo di raccogliere fondi in sostegno dell’associazione di promozione sociale “Al Centro” di Legnano. L’orchestra e il coro Amadeus diretti dal maestro Marco Raimondi, con le voci soliste Ilaria Torciani (soprano) e Davide Rocca (baritono), saranno gli esecutori di una selezione tra le più conosciute ouverture, cori e arie d’opera.

«La musica offre grandi occasioni di incontro; così una serata può trasformarsi in un grande gesto di solidarietà – dichiara Roberto Scazzosi, presidente della BCC di Busto Garolfo e Buguggiate -. Da sempre siamo a fianco del territorio. E quest’anno abbiamo voluto essere al fianco di una nuova realtà come quella dell’associazione Al Centro che si è affacciata sul Legnanese da pochi mesi muovendosi in sostegno delle persone senza lavoro. Nell’intento non solamente di affermare il nostro ruolo di banca locale, ma anche di sostenere gli interventi dedicati alle povertà, siamo convinti che un’occasione come quella di questo concerto possa contribuire a rafforzare il senso di comunità; una comunità che non dimentica gli ultimi».

Lo scopo dell’associazione Al Centro è quello di sostenere e aiutare i disoccupati in una ricerca attiva del lavoro. “Alle persone che ci vengono segnalate dai centri di ascolto della Caritas decanale vogliamo dare l’opportunità di sentirsi ancora attivi nel mondo del lavoro – spiega Giorgio Molla coordinatore dell’associazione – Dopo un primo colloquio per comprendere esperienze, abilità e desideri delle persone, agiamo sul passaparola al fine di rispondere a dei bisogni come possono essere quelli di un trasloco, pulizie o piccoli interventi. Di fatto l’associazione fa da facilitatore tra l’offerta e la richiesta di lavoro, dando supporto operativo e sotto il profilo burocratico. Inoltre, da sgomberi effettuati abbiamo ritirato e sistemato alcuni arredi ed elettrodomestici che mettiamo a disposizione delle famiglie». In poco più di sei mesi di attività, già una quarantina gli interventi che sono stati fatti. «L’emergenza non sta diminuendo: la mancanza di lavoro è all’origine di diverse situazioni gravi. Ora siamo alla ricerca di una nuova sede, un magazzino dove poter operare e fare anche dei corsi di formazione», prosegue Molla.

Il concerto Opera di Solidarietà è l’occasione concreta per contribuire a questo progetto: l’ingresso è libero, ma durante la serata ci sarà la possibilità di fare offerte a favore dell’associazione “Al Centro”.

In caso di pioggia il concerto si terrà al Teatro Tirinnanzi, in piazza IV Novembre.

 Di seguito il programma del concerto e un profilo degli esecutori:

I toreadors – Carmen (G.Bizet)
O Signore dal tetto natìo – I Lombardi (G.Verdi)
Madamina il catalogo è questo – Don Giovanni (W.A.Mozart)
Quel guardo il cavaliere – Don Pasquale (G.Donizetti)
Noi siam le zingarelle – Traviata (G.Verdi)
Ouverture – Le nozze di Figaro (W.A.Mozart)
Là ci darem la mano – Don Giovanni (W.A.Mozart)
Largo al Factotum – Barbiere di Siviglia (G.Rossini)
Una voce poco fa – Barbiere di Siviglia (G.Rossini)
Vedi le fosche – Trovatore (G.Verdi)
Dunque io son, tu non m’inganni – Barbiere di Siviglia (G.Rossini)
È l’Assiria una regina – Nabucco (G.Verdi)

L’Orchestra e Coro Sinfonico Amadeus si è costituita in associazione senza fini di lucro nel 1997, con il proposito di diffondere presso il grande pubblico il patrimonio musicale italiano ed europeo di ogni tempo ed insieme promuovere con la sua attività progetti di solidarietà sociale. Diretta dal M° Marco Raimondi con il supporto di diversi maestri collaboratori è composta da oltre 80 coristi e 60 professori d’orchestra di diversa nazionalità. Esegue un grande repertorio operistico-sinfonico che spazia dal barocco all’età contemporanea collaborando con artisti provenienti dal panorama musicale italiano ed internazionale. Ha realizzato ad oggi oltre 600 concerti in prestigiosi contesti tra cui la IX Sinfonia di Beethoven per l’apertura nel 2010 dell’Anno della Fede della Diocesi di Milano ed il gran galà lirico nel 2011 per l’assegnazione del premio Ponchielli a Mirella Freni. Nel 2012 la Messa da Requiem di Giuseppe Verdi per le vittime del terremoto per l’Ambasciata del Giappone e la Messe Solennelle di G. Rossini per il 90° anniversario dal pontificato di Pio XI alla presenza del di S.E. il cardinale Gianfranco Ravasi, presidente del Pontificio Consiglio della Cultura. Nel 2014 è stata invitata ad eseguire presso la storica Victoria Hall di Ginevra un grande concerto per la solidarietà tra i popoli, alla presenza delle rappresentanze diplomatiche permanenti presso l’Onu. Ha inciso diversi cd con registrazioni live dai concerti tra cui “Christmas Forever” (2007), “Kronungsmesse” (2008), “Invito all’opera” (2009), “Barocco Venenziano” (2010), “Viva Verdi” e “Christmas Carols” (2012), “Musique Sacrée” (2013). Dal 2104 è ufficialmente il Coro ed Orchestra stabile del Teatro di Busto Arsizio.

Marco Raimondi, direttore, ha compiuto i suoi studi a Milano, in pianoforte e organo. Si è laureato conseguendo, con il massimo dei voti, il Magistero presso il Pontificio Istituto di Musica Sacra della Santa Sede. Ha studiato direzione d’orchestra a Perugia con F. Dorsi perfezionandosi a Berlino con O.W. Muller. Laureatosi anche in Ingegneria Gestionale presso il Politecnico di Milano, si è formato presso la Ashridge Business School a Londra, Stoccolma e Pechino. Ha sviluppato una carriera a livello internazionale che l’ha portato a partecipare a masterclass e seminari e collaborare con enti e formazioni tra cui Philharmonisches Kammerorchester Berlin, Philarmonic Orchestra of Vorpommern e Orchestra dell’Accademia Musicale Umbra. Ha ricoperto ruoli istituzionali e dirigenziali sia presso organizzazioni private sia nella pubblica amministrazione. Svolge attualmente attività di direttore, relatore e docente presso enti ed istituti diversi tra cui la LIUC, Università Cattaneo di Castellanza.

pfr

Print Friendly, PDF & Email