Musica, Concerti, Spettacoli Nel weekend

Lecco Jazz Festival, nel segno di Giorgio Gaslini

Studio Associato MSC - Treviso

Giorgio Gaslini 3

Giorgio Gaslini al pianoforte (immagine dall’Official website)

Nel ricordo del grande maestro Giorgio Gaslini il primo Lecco Jazz Festival organizzato dal Comune di Lecco in collaborazione con la Fondazione Luigi Clerici, l’Istituto Zelioli e diverse associazioni musicali della città.

“Lecco in Jazz. Omaggio a Giorgio Gaslini. Esplorazioni Jazz tra Europa e Africa” il titolo della nuovissima rassegna musicale in programma fino al 9 ottobre con una serie di interessanti appuntamenti.

Dopo il Tandem di Bosso e Mazzariello voluto dal COE e andato in scena lo scorso venerdì all’auditorium Casa dell’Economia di viale Adamello, mercoledì 5 ottobre al “Laboratorio Aperto!” di via Dell’Eremo 21 alle 20:45 l’informagiovani di Lecco propone l’evento musicale a ingresso libero “Grazie” che vedrà come protagonista il pianista Vincenzo D’Angelo e consisterà in un’improvvisazione jazzistica fatta di composizione musicale e terapeutica basata su tre note fondamentali.

Venerdì 7 ottobre alle 18 a Villa Gomes avrà luogo la presentazione del libro “Giorgio Gaslini, non solo jazz” a cura dell’autore Adriano Bassi e con interventi musicali dell’Istituto Civico Musicale Zelioli, il mezzosoprano Dyana Bovolo e Giulia Molteni al pianoforte. Vi prenderà parte anche la vedova del maestro, alla cui presenza poco dopo, alle ore 21, al Teatro della Società si terrà il concerto a ingresso libero dedicato alla musica di Giorgio Gaslini con le performance di Roberto Bonati al contrabbasso (solista), Andrea Monarda alla chitarra classica (solista) e L’ensemble di Riccardo Luppi.

A seguire tutti nuovamente invitati sabato 8 ottobre alle 21 al Teatro della Società per il concerto gratuito “Tribute to Andrew Hill” a cura del maestro Arrigo Cappelletti e della sua ensemble e per le “Musiche di Thelonius Monk e dei Blue Notes” a cura della Crams Big Orkestra diretta da Luca Garlaschelli.

Giorgio Gaslini 2

Il Maestro Giorgio Gaslini, scomparso nel 2014

“La rassegna Lecco Jazz Festival si inserisce nel solco di una rinnovata collaborazione con la Fondazione Clerici e con molte realtà del territorio che ben hanno aderito agli obiettivi dell’Amministrazione di valorizzare e promuovere i fondi musicali detenuti presso la biblioteca specializzata di Villa Gomes e riportare in città appuntamenti musicale legati al mondo del jazz di carattere nazionale e internazionale – commenta con soddisfazione l’assessore alla cultura del Comune di Lecco Simona Piazza, introducendo questi eventi e tutti gli eventi collaterali in programma, disponibili nel pieghevole il distribuzione anche sul sito internet istituzionale -.Lecco Jazz Festival sarà anche un’occasione eccezionale per avere una 3 giorni a tutta musica, dal momento che i cittadini e i visitatori di Lecco avranno la possibilità di suonare gratuitamente e liberamente i 6 pianoforti, che grazie al progetto Suonami! si troveranno in città sabato 8 e domenica 9 ottobre”.

Sabato 8 e domenica 9 ottobre dalle 10 alle 19 la musica sarà a disposizione di tutti in centro città: sei pianoforti verranno infatti posizionati in altrettanti punti e saranno a disposizione dei cittadini che potranno suonarli in piena libertà. I pianoforti si troveranno in piazza Garibaldi, piazza XX Settembre, alla Stazione, in piazza Era, al Politecnico e all’ospedale “Alessandro Manzoni dalle 10 alle 19.

Accanto agli eventi “ufficiali” la kermesse è arricchita da una serie di appuntamenti “fuori festival”, resi possibili grazie alle associazioni Coe, Crams, Cielivibranti e all’Istituto Civico Musicale G.Zelioli.

Giorgio Gaslini

Nel ricordo di Giorgio Gaslini il primo Lecco Jazz Festival

In occasione di Lecco Jazz Festival l’Istituto Zelioli propone un percorso didattico e concertistico che mette al centro il jazz tradizionale e il rapporto fra la musica “colta” del ‘900 e i generi musicali “diversi”, con particolare attenzione al jazz e alle altre tradizioni extraeuropee, passando da Debussy a Gershwin, da Stravinsky a Keith Jarret, fino all’esperienza di Gaslini, tipicamente collocata a cavallo fra i vari generi fino al loro superamento.

Il progetto comprende seminari di interpretazione musicale per cantanti e strumentisti, corsi di guida all’ascolto, concerti che affiancano nomi celebri e giovani talenti, aperitivi in musica a Villa Gomes e in altre sedi (inclusi alcuni locali pubblici della città). Tutte le iniziative sono coordinate all’interno della programmazione didattica della Scuola e al tempo stesso costituiscono una significativa offerta culturale aperta all’intera cittadinanza.

INIZIATIVE DIDATTICHE

  • Ottobre 2016 -maggio 2017 Incontrando Gaslini Workshop interno a cura dei docenti del Civico Istituto Musicale “G. Zelioli”
  • Febbraio-marzo 2017 Rapsodia in blu e in altri colori: la musica europea e il mondo Lezioni di guida all’ascolto
  • Marzo-aprile 2017 Giorgio Gaslini fra jazz e musica colta Seminario per cantanti Maggio 2017 Crossover Concerto di allievi e insegnanti del Civico Istituto Musicale “G. Zelioli” in collaborazione con Rete Scuole Musicali
Print Friendly, PDF & Email