Motori News

LA MERCEDES CLASSE E ‘REGINA’ DEL COMPANY CAR DRIVE

Studio Associato MSC - Treviso

Mercedes Classe E 2016Company Car Drive consacra la nuova Mercedes Classe E e l’inedita Audi Q2, presentata in diretta streaming che verrà commercializzata subito dopo le vacanze estive. La quinta edizione dell’evento dedicato alle prove delle vetture destinate alle flotte aziendali si è svolta nei paddock e sulla pista dell’Autodromo Nazionale di Monza mercoledì 11 e giovedì 12 maggio.

Company Car Drive è stata l’occasione per presentare in anteprima nazionale alcune importanti novità che nei prossimi mesi esordiranno sul mercato automobilistico italiano.

Dirigenti e vertici d’impresa hanno dimostrato di non essere immuni al fascino dei Suv, che riscuotono sempre grande apprezzamento. In primo piano si sono poste la Jaguar F-Pace e la Maserati Levante, due modelli che segnano per entrambi i marchi il debutto in questo particolare segmento. Non un debutto qualsiasi, ma l’ingresso di due nomi storici, che fanno del lusso e della raffinatezza stilistica e tecnologica il loro tratto distintivo, in un comparto di mercato che riserva sempre maggiori soddisfazioni alle Case automobilistiche e alle quali anche i fleet manager guardano sempre più con interesse.

Altre protagoniste sono state la Bmw X5 xDrive 40e, versione ibrida della vettura di gran successo della Casa tedesca, la Range Rover, con la gamma al completo, dove ha spiccato la nuova Evoque, la Mazda, con i suoi CX-3 e CX-5, equipaggiati con tutte le ultime novità tecnologiche, la  Nissan, con i suoi successi storici Qashqai e XTrail, la Seat Ateca e la nuova Volkswagen Tiguan, entrambe esposte in anteprima mondiale al recente Salone di Ginevra e al debutto nel segmento delle flotte in Italia.

Merceds Classe E abitacolo

Mercedes Classe E berlina con l’avveniristico abitacolo

Ma la ‘regina’ in assoluto è parsa la nuova Mercedes Classe E, una berlina nella quale fanno il loro debutto numerose innovazioni tecnologiche, che sembrano aprire nuovi orizzonti ad una guida sempre più sicura e senza stress. Per la Casa tedesca con la stella presenti, oltre all’immancabile e scioccante sportiva dagli infiniti cavalli, conosciuta dal grande pubblico per il ruolo di safety car ai Gran Premi di F.1, le  GLA, GLC e GLE.

Con la nuova Classe E, Mercedes-Benz compie, indubbiamente, un grande passo avanti nel futuro dell’automobile. Gli orizzonti che vanno aprendosi non riguardano solo la tecnologia a bordo, ma anche la stessa concezione dell’abitacolo, per un’esperienza di guida completamente nuova a 360 gradi. La tecnologia intelligente di cui è dotata, infatti, la rende già di per sé idonea alla guida autonoma, necessitando solamente di piccole modifiche al software della centralina del Drive Pilot, che regola autonomamente distanza, velocità e traiettoria. Gli interni, caratterizzati da linee particolarmente emozionali,  si distinguono per l’elevata spaziosità e l’uso di materiali pregiati. A progettarli sono stati chiamati gli stilisti del Mercedes- Benz Advanced Design Center di Como, sotto l’attenta guida del direttore Michele Jauch Paganetti.

La nuova Classe E Mercedes è la prima vettura di serie al mondo ad aver ottenuto l’autorizzazione per test drive di guida autonoma nello Stato americano del Nevada.

La nuova Classe E, con cilindrate da 1950 a 2996 centimetri cubici e potenze da 194 a 401 cavalli per il modello AMG E 43 4Matic, è dotata anche di tecnologia Car-to-X, per evitare incidenti, ma anche per la contribuzione ad una circolazione più efficiente ed ecologica, grazie al controllo dei semafori e del flusso dei veicoli. Infine, nel programma Mercedes-Benz è prevista anche l’implementazione di ‘funzioni comfort’, come il suggerimento del percorso verso il parcheggio libero più vicino.

La partecipazione a Monza al Company Car Drive, organizzato da GL events Italia in collaborazione con Econometrica, con il patrocinio di A.I.A.G.A., ANIASA e UNRAE. è stata gratuita per i fleet manager, previa registrazione sul sito www.companycardrive.com ed ha visto più di cinquemila partecipanti, nonostante la pioggia ed una temperatura non proprio primaverile.

Enzo Mauri

Print Friendly, PDF & Email