Benessere e Salute News

In Brianza l’AVIS celebra la Giornata del Donatore di Sangue

Studio Associato MSC - Treviso

Avis

Il francobollo emesso in occasione della Giornata Mondiale del Donatore di Sangue 2015

“Grazie per avermi salvato la vita – Thank you for saving my life”: questo è lo slogan scelto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità per la Giornata Mondiale del Donatore di Sangue 2015, che ogni anno ricorre il 14 giugno, giorno di nascita di Karl Landsteiner, scopritore dei gruppi sanguigni. Un messaggio che vuole sottolineare l’importanza della donazione non retribuita, anonima, volontaria, periodica, associativa e responsabile e che rappresenta un invito a rinnovare regolarmente questo gesto di grande generosità e solidarietà, in particolare in un momento come l’inizio dell’estate, in cui il bisogno di sangue si fa più  pressante.

Obiettivo dell’edizione 2015 è quello di ringraziare chi già compie questo gesto, ma anche aumentare la consapevolezza della necessità di donazioni regolari per garantire la qualità, la sicurezza e la disponibilità di sacche per i pazienti bisognosi.  Un’altra sfida lanciata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità è quella di abolire definitivamente entro il 2020 le donazioni a pagamento o effettuate da parenti e amici, ancora molto diffuse in circa 40 Paesi.

Se la Giornata Mondiale è l’occasione per ricordare quanto sia importante donare il sangue per i malati, la Giornata può diventare anche il momento per scoprire quanto possa essere importante per se stessi la donazione di sangue. Il donatore volontario periodico è infatti visitato e controllato periodicamente, prima e dopo la donazione. Lo screening medico che precede la donazione consiste in una valutazione clinica ed anamnestica generale del donatore. Al momento della donazione poi, sia di sangue intero che di plasma, vengono prelevati ulteriori campioni di sangue per analizzarne il suo stato di salute: esame degli ematocriti, transaminasi, livelli del ferro, trigliceridi, e tutti quei valori di base richiesti nelle normali “analisi del sangue” del medico di famiglia.

Non solo però donare sangue fa bene a se stessi per la possibilità di un check up continuo. Donare sangue sembra avere anche  dei benefici sulla salute stessa. Esistono decine di studi internazionali, realizzati tra il 1977 e il 2004, che dimostrano come la donazione di sangue ridurrebbe i fattori di rischio per le malattie cardiovascolari e metaboliche. Ciò suggerisce un rapporto positivo tra frequenza delle donazioni di sangue e prevenzione di malattie cardiovascolari.

Un altro studio ha valutato, in modo più specifico, la relazione tra frequenza delle donazioni di sangue ed incidenza d’infarto del miocardio. Nel periodo di osservazione, della durata di circa sei anni, è stato osservato che il rischio di infarto acuto del miocardio nei donatori abituali era dell’86% più basso di quello dei donatori episodici.

Altri studi epidemiologici hanno invece osservato che la donazione periodica di sangue è associata a una riduzione del rischio di diabete di tipo 2 (insulino-dipendente).

In Italia è in corso uno studio, della durata di 4 anni, portato avanti dal professor Filippo Drago (Ordinario di Farmacologia all’Università di Catania) e dall’Avis Regionale Calabria: AVIS DOCET (blood DOnation in Cardiovascular Event prevenTion), che si prefigge di dimostrare, impiegando un largo campione di donatori italiani (circa 8mila), che una donazione abituale del sangue riduce il rischio di patologie cardiovascolari, poiché agisce sulla diminuzione del deposito di ferro e sulla riduzione dello stress ossidativo.

Tanti gli appuntamenti organizzati domenica 14 giugno per celebrare la Giornata Mondiale del Donatore di Sangue. Ve ne segnaliamo alcuni.

A Veduggio la 2° marcia non competitiva “Amici Volontari Insieme Si Cammina”, manifestazione podistica a passo libero sui percorsi di 9 e 14 km. Partenza e arrivo presso il Centro Sportivo di Veduggio, via dell’Atleta (partenza dalle ore 8).

A Briosco nel corso di BrioscoFesta, l’Avis comunale sarà presente con un proprio stand, mentre in Municipio una cerimonia celebrerà il conferimento dell’onorificenza di Cavaliere della Repubblica a ben tre soci avisini. Si tratta di: Pietro Cornati, donatore dal 1969 al 2007 (171 donazioni),  tra i fondatori della sezione e membro del consiglio direttivo per molti mandati, tutt’oggi collaboratore nell’organizzazione di eventi. Giuseppe Grammatica, donatore dal 1988. Nonostante sia impegnato in un progetto di volontariato in Brasile, è stato comunque in grado di raggiungere il traguardo delle 200 donazioni. Luigi Terruzzi è stato donatore di sangue dal 1975 al 2013 raggiungendo il traguardo delle 254 donazioni.

L’Avis di Desio ha organizzato per domenica 14 giugno una visita all’Expo di Milano.

L’Avis di Lesmo festeggerà il suo 30° di fondazione in occasione della Giornata mondiale. Programma degli eventi.  Sabato 13 giugno: Torneo Schiaccia 30. Domenica 14, Festa 30° Anniversario.

  • Ore 09.30 Ritrovo presso la sede Avis Lesmo in piazza Dante 6
  • Ore 09.45 Corteo con banda verso il Cimitero di Lesmo per omaggio floreale
  • Ore 11.00 Santa Messa presso la Chiesa Santa Maria Assunta (piazza Roma)
  • Ore 12.00 Premiazione degli Avisini Benemeriti presso l’Oratorio San Giuseppe Lesmo
  • Ore 13.00 Pranzo sociale presso l’Oratorio San Giuseppe Lesmo – Vicolo Oratorio
  • Ore 15.00 Rassegna fotografica “Trent’ann d’Avis”

A Monza in occasione dell’80° anniversario di fondazione, l’Avis cittadina organizza domenica 14 giugno una mattinata di eventi presso l’Arengario. Dalle ore 9 alle 11.30 distribuzione di palloncini che saranno poi liberati in aria tutti insieme.

Per celebrare la ricorrenza, l’AVIS di Brugherio con il gruppo AIDO (Associazione Italiana Donatori Organi)  e con il patrocinio dell’Amministrazione comunale, promuove una due giorni di eventi in piazza Roma – sabato 13 e domenica  14 giugno – aperti a tutta la cittadinanza.

Si parte sabato con balli e musica dal vivo dove ad aprire la festa sarà una dimostrazione della pluripremiata Scuola di Ballo Colibrì Dance e Flashmob per AVIS. A seguire The Gramophones (Revival rock ‘n’ roll) La storia del rock come non l’avete mai sentita.

Nella giornata di domenica protagonisti in avvio di festa, alle 14,30 gli studenti con la   premiazione dei vincitori  “Concorso crea la tua pubblicità Avis”  e  con la presentazione dei risultati dei “Questionari scuola Elementare” . In contemporanea organizzato dal gruppo Avis Giovani: truccabimbi. Sempre in piazza con gli Anacardi & Fuori dal Circo – Spettacoli di Magia, Giocoleria e Burattini; e Sculture di Palloncini. Dalle 16 Anna Tempesta – Spettacolo: “Un po’ di disordine, grazie!” Confusione di giocolerie, acrobazie, bolle di sapone, magie e naturale stupidità. Alle 18,30 il saluto finale con il concerto del Corpo Musicale S.Damiano S.Albino .

Sul sito AVIS è possibile rintracciare tutti gli eventi proposti domenica 14 anche nelle altre province.

Print Friendly, PDF & Email