Musica, Concerti, Spettacoli

Il monzese Irama vince il Coca Cola Summer Festival

Studio Associato MSC - Treviso

Dal teatro Ariston di Sanremo a Piazza del Popolo di Roma, il percorso non deve essere stato particolarmente lungo ed accidendato per il ventenne cantante monzese Irama, passato, con disinvoltura, dall’esclusione alla finalissima del Festival della Canzone italiana, per le ‘Nuove Proposte’ alla vittoria nella sezione ‘Giovani’ al Coca Cola Summer Festival, con finale trasmessa da Canale 5 lunedì 25 luglio, con 2 milioni 478 mila telespettatori e il 14.16% di share. Irama vincitore Coca Cola Summer Festival

In realtà, l’evento, presentato da Alessia Marcuzzi, Angelo Baiguini e Rudy Zerbi, si è svolto nella capitale dal 23 al 26 giugno scorsi, con diretta su RTL 102.5.

Il cantautore brianzolo ha vinto la concorrenza di Ermal Meta, arrivato in finale dopo aver battuto Lelio Morra e Madh, grazie al successo su Marianne Mirage. Premiato dal verdetto di un’agguerrita giuria formata dai 5 affermati cantanti, quali Nek, Luca Carboni, J-Ax, Fedez e Ron e da altrettanti blogger, Irama è risultato primo nella sezione più ‘verde’, grazie al suo brano ‘Tornerai da me’, secondo estratto dal suo EP di debutto, uscito lo scorso febbraio, dopo la partecipazione alla 66a edizione del Festival di Sanremo con il brano intitolato ‘Cosa resterà’.

Sulle ali dell’entusiasmo per l’accoglienza ligure, l’artista monzese  è riuscito a crearsi una solida fan base, che l’ha sempre sostenuto sino all’exploit romano.

Irama aveva già  trionfato nella seconda puntata del Coca Cola Summer Festival, contro il suo avversario Artù ed ha raggiunto la finale, superando, anche se di pochissimo, il cantautore Ermal Meta, favorito della serata, già suo avversario a Sanremo e Madh, sorretto da uno stile unico e convincente.

Kungs è risultato, invece, il vincitore assoluto del Coca Cola Summer Festival 2016, con ‘This girl’, brano orecchiabile e ritmato, scritto in collaborazione con Cookin’ on 3 Burners, che ha già raggiunto la posizione numero 2 nelle classifiche del Regno Unito.

Diciannovenne autore francese, nato a Nizza, Kungs, che suona strumenti musicali dall’età di 5 anni e che non aveva mai vinto nelle precedenti tappe della manifestazione romana, si è sorprendentemente aggiudicato tutto nell’ultima e decisiva serata.

Valentin Brunel, questo il suo nome all’anagrafe, è un dj destinato a fare una grande carriera e del quale sentiremo parlare presto, oltre che per il successo nel Coca Cola Summer Festival.

Ma torniamo al trionfatore della categoria ‘Giovani’, il “nostro” Irama.

Il suo vero nome è Filippo Maria Fanti, ma nel mondo della canzone è conosciuto con lo pseudonimo preso a prestito dalla parola malese che significa ritmo. A Monza è nato, cresciuto, ha frequentato le varie scuole e si è sempre divertito con gli amici, cantando e giocando, come tutti i ragazzi della sua età.

Già personaggio con i suoi lunghi orecchini pendenti a forma di piuma, venuto grande frequentando, con la sua compagnia, il centro di Monza, esibendosi con i compagni in gare di free style negli spazi dietro il cinema Capitol ed ascoltando i ‘pezzi’  dei cantautori Guccini, De Andrè e Battisti, Irama ora sogna un futuro in grande, magari con una partecipazione al prossimo Festival di Sanremo non al fianco di Ermal Meta, bensì tra i big.

Enzo Mauri

Print Friendly, PDF & Email