Fiere, Feste, Sagre News

I Giovannini d’oro e lo spettacolo dei fuochi per una Monza in festa

Studio Associato MSC - Treviso

Spettacolo pirotecnicoImpegno di una vita nei campi del volontariato a Monza e nel mondo, nella promozione della cultura, della ricerca e dell’avanzamento della scienza medica. Queste le passioni e gli ambiti a cui si dedicano o si sono dedicate le persone a cui la Commissione comunale, presieduta dal Sindaco Roberto Scanagatti, ha assegnato i Giovannini d’oro 2015, il riconoscimento civico ai monzesi che nel corso della loro vita hanno contribuito al bene, al progresso e alla notorietà positiva della comunità in diversi ambiti, dal sociale al culturale, dall’economia alla ricerca, alle attività sportive per tutti.

I riconoscimenti quest’anno sono andati a Rosetta Aldeghi, Gianandrea Caravatti, Vito Ciriello e alla memoria di Adele Guffanti. Il premio Corona ferrea è andato invece all’Associazione Brianza per il cuore. I riconoscimenti e le motivazioni come di consueto saranno consegnati e rese note dal sindaco mercoledì 24 giugno, giorno di San Giovanni, patrono di Monza, dalle ore 12 sotto i portici dell’Arengario (piazza Roma).

Queste le motivazioni dei riconoscimenti:

Rosetta Aldeghi, storica volontaria della san Vincenzo de Paoli. 

“Instancabile, umile e silenziosa, appena ventenne inizia a prestare la sua opera di volontaria presso la san Vincenzo de Paoli e ancora oggi, dopo ben 70 anni di attività,  dedica tutte le sue giornate ad aiutare e supportare i più poveri e bisognosi senza risparmiarsi

Gianandrea Caravatti, imprenditore e volontario nella cooperazione internazionale. 

“Imprenditore e avventuroso viaggiatore, ha iniziato la sua silenziosa opera di volontariato in Africa occidentale nel 1977. Ha realizzato molti progetti in collaborazione con la congregazione delle suore di Maria Immacolata Regina della Pace, promuovendo la realizzazione un centro doposcuola in Burkina Faso, di un laboratorio di analisi mediche e biologiche in Costa d’Avorio e da ultimo, nel dicembre 2014, un Centro di Riabilitazione psicomotoria a Katì in Mali”

Vito Ciriello, promotore di attività culturali e presidente Centro Culturale Ricerca (CCR).

“Animato da sincero amore per la cultura e per la divulgazione in città, è stato fin dagli anni 80 fondatore del Centro Culturale Ricerca e si è dedicato con passione e onestà intellettuale all’organizzazione e promozione di eventi che hanno costituito importanti occasioni di crescita per la comunità cittadina”

Alla memoria di Adele Guffanti. Ha ritirato il premio il fratello Giuseppe. 

“Ha dato lustro alla citta’ con la sua attivita’ professionale ed e’ stata uno dei pionieri dei trapianti di cornea intuendo l’importanza delle donazioni di organi. fondatrice del soroptimist, delle sezioni locali del fai – italia nostra – aido, oltre ad essere sostenitrice del concorso pianistico rina sala gallo. e’ sempre stata generosa benefattrice di istituti di assistenza e ha prestato piu’ volte servizio di volontariato in missioi umanitarie, mettendo a disposizione dei piu’ bisognosi le sue competenze mediche”

CORONA FERREA all’Associazione Brianza per il Cuore. 

“Nata nel 1995 svolge un’importante attività di prevenzione delle malattie cardiovascolari. Promuove e coordina progetti che vedono coinvolte scuole, cittadini, professionisti nell’educazione alla salute. Numerosi i progetti attuati, il più significativo dei quali “Monza Città Cardioprotetta” ha permesso di dotare la città e il parco di defibrillatori che rendono Monza città all’avanguardia nella prevenzione delle malattie cardiovascolari”.

Poco prima, alle 11, è stato inaugurato ai Boschetti reali, alla presenza dell’assessore comunale al Commercio, Carlo Abbà e di Andrea Painini di Confesercenti Milano e Monza e Brianza, “Gh’è in gir l’Expo”, uno street festival con musica, orti urbani, degustazioni e mercato dell’artigianato, anche etnico. Realizzato con il sostegno del Comune di Monza l’allestimento prevede numerosi stand con food e prodotti tipici, musica e danze tutte le sere, spazi ludici per bambini e dibattiti sui temi dell’alimentazione e di Expo. Coinvolti artisti, animatori, ballerini, associazioni sportive, esperti di nutrizione e alimentazione. La manifestazione è in programma tutti i giorni fino al 12 luglio, dalle 10.30 fino alle 23.

Nel pomeriggio, dalle 17, viene inaugurato il nuovo canile di Monza, alla presenza del sindaco e dell’assessore alla Tutela degli animali, Francesca Dell’Aquila. La struttura, già attiva tra viale delle Industrie e San Damiano, è stata affidata all’ENPA, ente nazionale protezione animali in seguito a una selezione pubblica.

Per chiudere in bellezza la festa patronale è in programma nel Parco di Monza alle ore 22 il grande spettacolo pirotecnico ad ingresso libero. I fuochi artificiali saranno visibili nell’area tra Cascina Frutteto (sede della Scuola Agraria) e Cascina Fontana (sede Consorzio Villa Reale e Parco). Tutte le informazioni sull’accessibilità sono disponibili sul sito www.comune.monza.it. Il titolo dello spettacolo di quest’anno è “Energy for life”, in riferimento ai temi di Expo 2015. Suddiviso in quattro parti (Amore, Vita, Energia, Luce), l’evento pirotecnico sarà accompagnato da musiche originali e brani tratte da colonne sonore. In caso di maltempo lo spettacolo verrà rinviato al 25 giugno.

Print Friendly, PDF & Email