Arte e Cultura News

I fotoracconti da marciapiede di Massimo Spinolo

Studio Associato MSC - Treviso

Massimo Spinolo immagine copertina

L’immagine della copertina del libro di Massimo Spinolo Fotoracconti da marciapiede

Massimo Spinolo, reporter e scrittore, presenta venerdì 26 febbraio alle ore 21 presso il Circolo Amici dell’Arte di Villasanta la sua ultima fatica  “Fotoracconti da marciapiede – Un libro senza foto ma pieno di immagini”. Si tratta di una raccolta di brevi racconti dove la professione del fotografo s’incrocia con la passione per la scrittura. L’autore, che ha vinto negli ultimi anni diversi concorsi letterari, propone questa opera prima dedicata agli appassionati di fotografia ma non solo.

Nella pubblicazione emergono le vicende di chi cerca di leggere la storia di oggi fondendola con la propria. Qualcuno che non rinuncia a provare emozioni e a guardarle intensamente.

Gli amanti del settore troveranno tra le righe anche molti suggerimenti tecnici, senza però alcun intento manualistico. Fatti di cronaca, matrimoni, viaggi, storia personale; è come ascoltare la vita che scorre in ogni suo momento.

Il libro è stato pubblicato poco prima di Natale, edizione Ledizioni, ed è già stato presentato con successo a Vimercate e a Seregno.

Massimo Spinolo (Max), nato a Tortona nel 1962, brianzolo d’adozione, si occupa di fotografia da quando aveva 20 anni. Dopo il liceo classico si è laureato in giurisprudenza. E’ un giornalista e come fotoreporter e operatore dell’ informazione ha pubblicato più di 30.000 immagini su giornali e siti di ogni tipo. Videomaker freelence, realizza abitualmente servizi video per i media d’ informazione. Ha tenuto più di 180 corsi di fotografia in oltre 30 città, contribuendo alla fondazione di molti circoli fotografici in Brianza.
Ha vinto contest fotografici e proposto numerosissime mostre personali e videoproiezioni digitali sugli argomenti più diversi. Ha curato l’ aspetto iconografico di moltissime pubblicazioni librarie.

Collabora con associazioni e realtà culturali nel settore dell’ immagine, della comunicazione visiva e del volontariato. Nel giugno 2012 ha avuto l’ incarico di documentare la visita di Papa Benedetto XVI a Milano, in occasione della giornata mondiale della famiglia. Unico fotoreporter a rimanere per tre giorni accanto al Pontefice; le sue immagini ravvicinate hanno fatto il giro del mondo.

Scrive per hobby brevi racconti ed è stato premiato in numerosi concorsi letterari. Con due amici ha fondato Fotoitinerari, proponendo viaggi a carattere fotografico. E’ appassionato di deserto e si definisce ironicamente un provatore di emozioni per conto terzi.

Print Friendly, PDF & Email