Arte e Cultura News

I Firlinfeu, una storia tutta brianzola

Brianza Acque

Sabato 30 maggio open day a Calco in viale della Chiesa 4 presso la sede operativa del Gruppo folcloristico “La Brianzola” per conoscere una vicenda unica fatta di tradizioni e cultura.

 Un programma ricco di iniziative:

  • Esposizione gadget e materiale promozionale del gruppo;
  • Esposizione e libera consultazione di libri e varie pubblicazioni inerenti il gruppo e il folclore e le tradizioni popolari della Brianza e della Lombardia;
  • Mostra “Flauti di Pan” da tutto il mondo e dei “firlinfeu” brianzoli;
  • Storia e dimostrazione della costruzione del “firlinfeu”;
  • Storia e dimostrazione dell’acconciatura con la “sperada” o “raggiera”;
  • Dimostrazione della costruzione degli zoccoletti in legno;
  • Dimostrazione del lavoro con il tombolo
  • Mostra fotografica sulla storia del gruppo;
  • Mostra fotografica dalla divisione dei Comuni di Olgiate e Calco;
  • Proiezioni video di vari spettacoli e teatri del gruppo e del video “Momenti di Vita a Olgiate e Calco intorno agli anni ‘50”;
  • Vari giochi per grandi e piccini con in omaggio gadget del gruppo;
  • Informazioni, storie e curiosità sul gruppo e il folclore della Brianza;
  • Rinfresco per tutti;

Questo evento è organizzato e promosso in collaborazione con l’Associazione “Culture Popolari e Tradizioni della Lombardia” e l’Amministrazione Comunale di Calco ed è inserita nell’ambito del Progetto Culturale “Per non dimenticare…”  serie d’iniziative per il recupero, la tutela e la valorizzazione delle tradizioni storico-popolari, folcloriche, enogastronomiche della Brianza e della Lombardia.

Il Gruppo Folclorico Firlinfeu “La Brianzola” è composto da circa 35 elementi suddivisi nelle sezioni: suono, canto e danza e uniti dalla passione comune per il folclore e per le tradizioni popolari della Brianza. Il Gruppo è stato fondato nel lontano 1858 e nel 1958/1959 fu rinnovato con l’aggiunta del corpo di ballo e degli abiti, copia fedele dell’abito festivo dei contadini brianzoli del ‘600.

Il Gruppo Firlinfeu “La Brianzola” si ispira al romanzo “I Promessi Sposi” di A. Manzoni, ambientato in gran parte a Lecco e in Brianza intorno al 1600, ed anche alla tradizione contadina brianzola con i suoi usi e costumi.

Foto Gruppo 2014

In dialetto brianzolo, “Firlinfeu” significa sia il caratteristico strumento a fiato “zufolo di canne”, sia i suonatori di questo strumento.

Nelle Province di Como, Lecco e Bergamo esistono diversi gruppi di “Firlinfeu” che tengono viva una tradizione musicale molto particolare e tanto antica da essere celebrata nella mitologia greca, dove si attribuisce la nascita dello zufolo di canne allo sfortunato amore del Dio Pan (Flauto di Pan) per la Ninfa Siringa ed ancora oggi questo caratteristico e povero strumento viene realizzato artigianalmente con le canne che crescono rigogliose nelle zone paludose e sulle rive dei laghi Briantei.

Un pò di storia. Il Gruppo Folclorico Firlinfeu “La Brianzola” nasce nel lontano 1858, anno in cui alcune famiglie di Porchera (Frazione di Olgiate M.) si trovavano per suonare tutti insieme il “Firlinfeu” (Flauto di Pan). Il nostro gruppo è uno tra i più antichi gruppi folclorici di tutta l’Italia e sicuramente è il più antico gruppo di “Firlinfeu” ancora in attività, tanto che secondo lo studioso Giorgio Foti “il paese di Olgiate M., e segnatamente la locale Frazione di Porchera, può ragionevolmente essere considerato con Oggiono (LC) e Bernareggio (MI), uno dei punti focali dell’origine del Flauto di Pan in Brianza”. Dal 1858, in modo quasi continuativo, il gruppo ha sempre partecipato a sagre, feste di paese, concorsi, festival nazionali, raduni, etc… allietando il pubblico con i canti, le danze e soprattutto con il suono esclusivo ed originale del “Firlinfeu”.

Storia 1952

Anno 1952 – Il gruppo di soli suonatori con la prima divisa ufficiale

Nel 1946 venne adottato il nome de Gruppo Folclorico Firlinfeu “La Brianzola”, mentre nel 1958/1959 si incominciò ad utilizzare gli abiti tradizionali ispirati all’abito festivo del contadino brianzolo del seicento e venne aggiunto il corpo di ballo. Dagli Anni ‘60 in poi il gruppo inizia anche a partecipare a vari festival internazionali facendo conoscere il folclore della Brianza e questo tipico e particolare strumento il “Firlinfeu” in vari paesi Europei. Molto importanti e significativi sono stati per “La Brianzola” gli anni ‘80 e ‘90 che hanno visto il gruppo, a partire dal 1988 e con cadenza biennale, impegnarsi nell’organizzazione delle rassegne internazionali del folclore dedicati a Mario Manzoni direttore artistico che ha dato un notevole supporto al gruppo negli anni ’50. Questi eventi hanno visto passare ad Olgiate M. gruppi provenienti da quasi tutti i paesi europei e da molti paesi extraeuropei lasciando a tutti noi ed al nostro paese dei ricordi e delle belle esperienze di condivisione e fratellanza tra popoli di cultura, religione e folclore molto diversi.

Il 2007 è forse l’anno più importante dell’intera storia de “La Brianzola” infatti durante l’annata il gruppo ha vissuto due indimenticabili ed emozionanti esperienze che hanno segnato in maniera significativa l’esistenza del gruppo: l’esibizione nella Basilica di San Pietro a Roma davanti al Santo Padre Papa Benedetto XVI° e successivamente la sfilata lungo la V° strada a New York in occasione del “Columbus Day”.

14 storia

Anno 2007 – Il gruppo al completo sulla mitica 5° strada (5th Avenue) a New York

Anche il 2008 e successivamente il 2013 sono stati anni intensi, molto importanti e significativi, due traguardi che il gruppo ha raggiunto con molti sacrifici, impegno ed entusiasmo e che ormai fanno parte della storia dei “Firlinfeu”. Infatti in questi anni sono stati festeggiati gli anniversari di fondazione del gruppo, quello del 150° avvenuto appunto nel 2008 e quello del 155° nel 2013, entrambi onorati e celebrati ad Olgiate M. e nei vari paesi limitrofi con una serie di importanti e significative manifestazioni d’arte folclorica e di tradizioni popolari e con la pubblicazione, nel 2008, di un libro dal titolo “In una corte di Olgiate 150 anni fa iniziavano a suonare i firlinfeu” a cura del Dott. Claudio Ponzoni di Olgiate Molgora.

Nel corso degli anni si sono succeduti vari maestri, direttori artistici e presidenti che con grande impegno hanno portato fino ai giorni nostri questo gruppo tramandando questa antica tradizione con le sue musiche, i suoi canti e le sue danze. Oggi il gruppo è ancora molto attivo in Italia ed all’estero grazie anche al continuo ricambio generazionale dei suoi componenti ed è anche in “evoluzione” infatti da qualche anno propone anche nuovi spettacoli “teatrali” e diverse attività/eventi sempre con l’intento di valorizzare e trasmettere il folclore e le tradizioni della Brianza.

storia

Anno 2014 – Foto ufficiale del gruppo presso Cascina Buonmartino a Olgiate M.

(fonte sito del gruppo La Brianzola)

Print Friendly, PDF & Email