Sport

Hockey pista, per l’HRC Monza i play off non sono un sogno

Studio Associato MSC - Treviso

HRC Monza Correggio 2017Non finisce più di stupire l’ HRC Monza, quest’anno, per ragioni di sponsorizzazione, TeamServiceCar Monza, che, nell’ottavo turno di campionato, a Correggio, strappa, a dieci secondi dalla sirena, la seconda vittoria consecutiva e si piazza sorprendentemente al settimo posto in classifica, in piena zona play off. 6-7 il tennistico risultato finale al Palasport Dorando Pietri.

Partiti il capocannoniere Lucas Martinez, il promettente azzurro Checco Compagno ed il portierone iridato Juan Oviedo, oltre ad altri giocatori della ‘rosa’, i pronostici della vigilia davano la compagine brianzola destinata ad una lotta serrata per non retrocedere in A2. Doveva essere, quindi, una stagione di vacche magre, stando alle previsioni dei soliti esperti, una stagione di sofferenze per il pubblico del PalaRovagnati di Biassono, già amareggiato per il deludente campionato scorso, concluso dal quintetto di casa al decimo posto, con l’esclusione dai play off.

Tommy Colamaria e l’irriducibile Franco ‘Cirio’ Girardelli hanno, però, lavorato sodo durante l’estate, puntando su giovani affamati di gloria e di affermazioni e, incuranti delle voci maligne che circolavano intorno alla loro squadra, si sono presentati ai nastri di partenza senza paura e con grande fiducia nei nuovi ragazzi.

Pirotecnica la partenza, con la netta vittoria per 7-4 sull’ostica pista di Trissino, alla quale sono seguiti i successi al PalaRegnani contro l’A.S.D. Hockey Roller Scandiano per 9-5 ed in casa con il Falzane Lanaro Breganze per 4-3 e, buon ultimo quello di sabato sera a Correggio. In mezzo un pareggio interno (3-3) con l’Indeco Afp Giovinazzo e le sconfitte esterne con il Cgc Viareggio (7-4), con l’Amatori Wasken Lodi (8-2) ed interna con l’Hockey Bassano (4-6).

A Correggio sono stati i padroni di casa a passare per primi in vantaggio con Aguilar, per poi chiudere il primo tempo sul risultato di 2-1 con una rete su punizione di Renato Castanthira, dopo il provvisorio pareggio di Batista. Nella ripresa, piena di ribaltamenti di fronte, i biancorossoazzurri hanno, inizialmente, un quarto d’ora da incubo e gli uomini di Colamaria ne approfittano per andare sul 5 a 2 a proprio favore. La formazione di Jara,  però, non si arrende e, con una grande rimonta, riesce a riportarsi in vantaggio per 6 a 5 a 3’ dal suono della sirena. I giochi sembravano fatti, ma ci pensano Ollè e nuovamente Batista, in zona Cesarini, a portare clamorosamente l’intera posta in palio in Brianza.

La classifica non può, quindi, che continuare a sorridere per i brianzoli, settimi in zona play off e a 9 punti di distacco da quella pericolosa che condanna alla serie A2.

I lodigiani stanno dominando il campionato, avendo raggiunto quota 22 ed avendo distanziato di tre lunghezze in classifica la compagine di Forte dei Marmi e di sette la coppia Valdagno-Trissino. Seguono Viareggio, Bassano ed, appunto, TeamServiceCar Monza a 13 punti.

Martedì, intanto, si torna tutti in pista per gli impegni della nona giornata di campionato. Al PalaRovagnati, con inizio alle ore 20.45, arriverà il Carispezia Hockey Sarzana, autentica “bestia nera” dei biancorossoazzurri nella scorsa stagione e ora decima in graduatoria.

Enzo Mauri

Print Friendly, PDF & Email