Sport

Hockey pista, l’HRC Monza agli ottavi di Coppa CERS

Studio Associato MSC - Treviso

HRC Monza Centemero URIGrazie alla vittoria sui generosi, ma alquanto modesti, svizzeri dell’Rhc Uri, anche nella gara di ritorno al PalaRovagnati di Biassono, i biancorossoazzurri di Tommaso Colamaria approdano agli ottavi di finale di Coppa CERS, la prestigiosa competizione di livello europeo, guadagnata al termine dello scorso campionato con la conquista dei play-off scudetto.

Tranquillo successo per 4-1 in terra elvetica il 12 novembre e replica, un po’ più movimentata, sabato sera in Brianza, con punteggio finale di 6-3, dopo aver chiuso il primo tempo in svantaggio 1-2. E pensare che i padroni di casa erano andati a segno, dopo appena 52 secondi di gioco, con Lucas Martinez, il giocatore più rappresentativo, facendo presagire una sorta di ‘passeggiata’. A seguire, però, solo la volontà degli ospiti di non fare brutta figura contro l’apatismo dei padroni di casa, pressochè certi di passare in ogni caso il turno. Risultato: due reti per gli svizzeri in sequenza e solo tante imprecazioni da Tommaso Colamaria dalla panchina.

Una ripresa tonica, dopo 25’ sonnolenti dello svogliato HRC Monza, ha permesso, poi, a Lucas Martinez e compagni di ribaltare nei primi minuti  il risultato e di prendere il largo, senza più eccessivi problemi.

Per la compagine brianzola, a segno sono andati nell’ordine, dopo il fulmineo gol del fuoriclasse argentino, lo stesso Lucas Martinez, il giovane Matteo Zucchetti per ben due volte di fila, come il più blasonato collega biancorossoazzurro, anche se la seconda su rigore, Enric Martiì e Checco Compagno, abile a frastornare sotto porta l’estremo difensore avversario su tiro diretto.

Tutto è bene quel che finisce bene ed il Centemero Monza ha potuto, quindi, festeggiare al meglio per il passaggio del turno, dopo 21 anni di assenza di Coppe europee in Brianza.                                          Peccato, solo, che alla festa abbiano partecipato pochi intimi. Al PalaRovagnati hanno, infatti, assistito alla gara circa 250 spettatori, con una colorita e corretta partecipazione svizzera di una cinquantina tifosi giunti a Biassono con il lussuoso pullman della squadra e qualche macchina.

Ora i biancorossoazzurri dovranno affrontare, per gli ottavi, la squadra italiana della Carispezia Sarzana, battuta in campionato poche settimane fa a Biassono. I liguri sono arrivati al secondo turno di Coppa CERS con un autentico batticuore. Solo una staffilata di uno straordinario Chicco Rossi, dopo 2’ 46’’ del secondo tempo supplementare, ha, infatti, permesso alla Carispezia Sarzana di superare al ‘golden gol’ lo scoglio del Ginevra Rink, vittorioso, al termine delle due frazioni normali, con lo stesso punteggio 5-6 fatto registrare dagli italiani in terra elvetica.

La prima partita tra Centemero Monza e Carispezia Sarzana si giocherà in Liguria il 17 dicembre ed il ritorno il 14 gennaio al PalaRovagnati di Biassono.

Ma ora è già tempo di tornare a concentrarsi sul campionato e sul recupero della settima giornata. Martedì, infatti, arriva in Brianza l’Admiral Valdagno, terzultimo in classifica, ma per nulla rassegnato a retrocedere. Gli uomini di Colamaria sono avvisati. Non sono ammesse distrazioni, soprattutto nel primo tempo, come accaduto sabato in casa, contro gli svizzeri.

Enzo Mauri

Print Friendly, PDF & Email