Arte e Cultura

Guttuso in mostra al MUST di Vimercate

Studio Associato MSC - Treviso

Guttuso_La contadina

Renato Guttuso, La Contadina

Al MUST  di Vimercate sono esposti fino al 21 febbraio 2016 venti quadri del maestro del realismo italiano: la mostra Renato Guttuso. Ritratti, curata da Angelo Marchesi, presenta opere dell’artista siciliano dedicate alla figura umana, un tema al quale Guttuso si è interessato per tutta la sua lunga attività artistica, a partire dalle prime opere giovanili, nelle quali realizzò soprattutto ritratti dei propri familiari o autoritratti.

Le persone raffigurate nei quadri in mostra sono soprattutto amici e colleghi: appartengono a questo gruppo il ritratto di Corrado Cagli, importante pittore dell’ambiente romano, proveniente dal Museo civico di Asti; il ritratto dello scrittore Alberto Moravia, con cui Guttuso ebbe rapporti di amicizia e di condivisione delle scelte culturali, in prestito dalla Pinacoteca di Brera; il ritratto del grande attore Romolo Valli, proveniente dal Museo Civico di Gualtieri (Reggio Emilia). Sono presenti pure un Autoritratto, con pochi tratti capaci di definire il carattere di un uomo, in prestito dalla collezione d’arte della Fondazione Cariplo, e un dipinto che raffigura Lenin, donato dal pittore al partito in cui militava, il Pci.

L’attenzione di Guttuso al mondo popolare e contadino è presente nella mostra con due opere: un Boscaiolo ripreso mentre svolge il suo lavoro, proveniente dalla Galleria del Premio Suzzara, e un Contadina siciliana, che illustra la passione di
Guttuso per la sua isola natale, in prestito dal Museo Civico di Cesena. Altre opere mostrano la capacità di Guttuso di ritrarre persone, soprattutto le donne da lui tanto amate, spesso inserite in fatti e avvenimenti significativi. Conclude il percorso espositivo un trittico di incisioni di grande formato realizzato per illustrare le Georgiche di Virgilio, proveniente dal Museo Polironiano di San Benedetto Po, e una straordinaria Natura morta del 1957, in prestito da un collezionista privato, esposta per ricordare come Guttuso sia stato, accanto a Morandi, uno dei maggiori interpreti del tema della natura morta del Novecento italiano.

Renato Guttuso, ritratto di Alberto Moravia

Renato Guttuso, ritratto di Alberto Moravia

Le opere esposte nella mostra al MUST (Museo del territorio vimercatese), che datano dal 1940 all’inizio degli anni Ottanta, testimoniano chiaramente l’evoluzione del suo stile, a partire dai contatti profondi con il cubismo e dallo studio di Picasso, come nel caso del Ritratto di Moravia e del Boscaiolo, passando per la fase del realismo sociale, per approdare negli ultimi decenni di attività del maestro siciliano al suo particolarissimo e inconfondibile stile.

Introduce la mostra un filmato, proveniente dagli archivi di RaiTeche, che mostra Guttuso che dipinge un quadro, mentre spiega la sua arte e il suo approccio con il mondo.

“Questa mostra offre un’occasione per ammirare le opere e la capacità artistica di Renato Guttuso e per avvicinare il pubblico alla conoscenza di un artista straordinario, uomo e pensatore di incredibile profondità – dichiara Mariasole Mascia, Assessore
alla Cultura del Comune di Vimercate – e stimolare così una riflessione sull’importanza dell’arte come mezzo di lettura e di interpretazione della realtà e come strumento di impegno civile e di trasmissione di idee e valori. Sin dalla sua apertura il MUST ha saputo proporsi anche come centro permanente di conoscenze e di educazione all’arte, offrendo proposte artistiche di particolare pregio e qualità, sempre affrontate con un taglio divulgativo”.

Per meglio apprezzare la mostra sono previste visite guidate, che si terranno ogni domenica alle ore 16,30 oppure su richiesta per gruppi e classi scolastiche. È stato approntato un ricco programma di attività e laboratori per bambini e per adulti, sui temi e sugli aspetti più significativi dell’arte di Guttuso e delle opere in mostra al MUST. Il calendario completo è allegato e consultabile sul sito www.museomust.it. 
RENATO GUTTUSO. RITRATTI
Mostra a cura di Angelo Marchesi
Coordinamento di Massimo Pesenti

DATE E ORARI D’APERTURA
Dal 28 novembre 2015 al 21 febbraio 2016
Mercoledì, giovedì: 10.00 – 13.00
Venerdì, sabato, domenica: 10.00 – 13.00 / 15.00 – 19.00

INGRESSO
Biglietto ingresso: 5,00 € (ridotto 3,00 €). La quota comprende l’ingresso alla mostra e
al museo.

MUST Museo del territorio | Via Vittorio Emanuele II, 53 | 20871 Vimercate (MB)
INFO tel. 0396659488 | email: info@museomust.it | www.museomust.it

Print Friendly, PDF & Email