Motori

GP di Monza, obiettivo sicurezza: non si entra in bicicletta

Brianza Acque

Gp di Monza pubblico

GP di Monza obiettivo sicurezza. L’Autodromo Nazionale è sotto il occhio del mondo per l’evento più importante dell’anno e conseguentemente l’allerta è massima dopo i vari attentati terroristici di questi ultimi tempi. La Questura e la Prefettura insieme a tutte le Forze dell’Ordine hanno predisposto un imponente apparato preventivo, con uno spiegamento di forze che non si era mai visto all’interno e lungo il perimetro dell’impianto motoristico. E’ previsto un monitoraggio ad ampio raggio per il controllo del pubblico e in supporto al personale della Polizia di Stato l’organizzazione ha messo a disposizione un servizio di stewarding, prevedendo un’accurata attività di filtraggio. E’ stata anche predisposta un’adeguata cartellonistica e avvisi sonori mediante altoparlanti. Tutti gli accessi sono presidiati e il pubblico costretto a lunghe serpentine tra le transenne per poi presentarsi ai controlli alle porte d’ingresso dove gli addetti al servizio di vigilanza, provvisti di metal detector, controllano zaini e borse. Sono previsti anche controlli alle persone.   

Nessuna allerta particolare, ma è stato comunque predisposto un meticoloso piano sicurezza che include annunci in varie lingue su come comportarsi in caso di emergenza, che verranno diffusi dagli altoparlanti in autodromo più volte al giorno” ha sottolineato il Prefetto di Monza e Brianza, Giovanna Vilasi, che certamente non può raccontare ogni singola azione predisposta, svelando i contenuti del piano di sicurezza approntato dopo varie riunioni che hanno coinvolto tutti gli enti e le forze interessate. Si sa che rispetto agli scorsi anni gli uomini impegnati sono almeno un centinaio di più, ad alta professionalità. 

In sede preventiva, in vista del GP di Monza nel pomeriggio del 31 agosto è stata portata a termine un’accurata bonifica nelle aree dei parcheggi, dei viali e delle zone di transito dell’Autodromo. 

In prossimità degli ingressi al Parco, ai varchi e lungo le vie di accesso, sono state collocate difese passive (new jersey), al fine di evitare l’ingresso di veicoli non autorizzati. Tali accessi sono presidiati dalle Forze dell’Ordine e da personale dell’organizzazione incaricato del filtraggio degli spettatori. I servizi di vigilanza sono stati predisposti anche nelle aree esterne al parco e in corrispondenza dei capolinea dei bus, in particolar modo nei momenti di afflusso e di deflusso del pubblico.

Il dispositivo predisposto dalla Questura prevede sui tre giorni l’impiego di quasi 1300 uomini: i controlli saranno svolti dagli operatori della Polizia di Stato, con le Volanti dell’UPG, con i Reparti specializzati U.O.P.I.(Unità Operative di Primo Intervento), team di artificieri, unità cinofile con cani antiesplosivo, antidroga e da O.P., equipaggi ciclomontati della Sezione “Bikers”, con la Scientifica, la Squadra Mobile, la Digos, l’Ufficio Immigrazione con traduttori ed il Reparto prevenzione Crimine.

Ai servizi aerei provvederanno l’Ufficio di Polizia di frontiera di Linate per l’elisuperfice di Monza ed il reparto Volo di Malpensa per l’impiego di un elicottero della Polizia di Stato dotato di apparato di videoripresa “elitele”. I servizi saranno svolti in sinergia con l’Arma dei Carabinieri, la Polizia Penitenziaria, la Polizia Locale, la Guardia di Finanza per il servizio antibagarinaggio e con la presenza di un adeguato presidio di assistenza sanitaria a cura del 118, di presidi dei Vigili del fuoco e della Protezione civile.

Al GP di Monza non si entra in bicicletta

E’ scontato, ma è sempre il caso di ripeterlo (dopo essere stati testimoni diretti di alcune scenette agli ingressi) che non è concesso introdurre: oggetti che possono offendere come oggetti appuntiti e da taglio, catene, armi e materiale esplosivo, sostanze stupefacenti, nocive, infiammabili e veleni. Vietati anche i fuochi d’artificio, fumogeni, razzi di segnalazione, puntatori laser, trombette da stadio, bombolette spray (lacca, deodoranti, anti zanzare, trombette da stadio con gas, …), valigie, trolley, borse e zaini più grandi di 15 lt. Proibite anche lattine, borracce in metallo, bottiglie di vetro, treppiedi e aste rigide, strumenti musicali, droni e aeroplani telecomandati. E ancora tende, sacchi a pelo, sedie e sgabelli.

Proibito anche l’ingresso in bicicletta (sono a disposizione due parcheggi per le bici: viale Vedano a ridosso dell’entrata A o del Mirabello e S. Maria delle Selve alle spalle della tribuna Goodyear – prima Variante esterna – entrando da Costa Bassa). 

La lista completa del materiale vietato è consultabile sul sito www.monzanet.it/formula1, sezione Informazioni > Sicurezza. 

Possono essere introdotti in Autodromo invece secondo le direttive comunicate ombrelli, bastoni per selfie, aste in plastica per bandiere (e sottolineamo di plastica!)

L’organizzazione consiglia di arrivare in Autodromo con largo anticipo per velocizzare le procedure di controllo.

A seguito di un’ordinanza comunale, nell’area dell’Autodromo Nazionale in occasione del GP di Monza fino al 4 settembre è vietato il consumo e la vendita delle bevande (alcoliche e non) contenute in recipienti di vetro, materiale metallico o plastica fatta eccezione per le bottiglie di plastica senza tappo. Anche il pubblico sarà tenuto a rispettare questa limitazione.

All’Autodromo in treno e navetta

Da venerdì a domenica, non è possibile raggiungere l’Autodromo Nazionale Monza con auto e moto private. Gli automobilisti possono acquistare un posteggio nei parcheggi convenzionati segnalati su www.monzanet.it/formula1, sezione Informazioni > Come arrivare. 

Saranno inoltre attivi due bus navetta, entrambi con capolinea l’ingresso A (via Vedano) del circuito. La linea blu raccoglie il pubblico dai posteggi convenzionati, la linea nera parte invece dalla stazione dei treni di Monza.

Trenord ha previsto dei biglietti speciali per chi assisterà al Formula 1 Gran Premio Heineken d’Italia 2017. L’Autodromo sarà raggiungibile da tutte le stazioni della Lombardia con un unico biglietto. Domenica, inoltre, verranno implementate delle corse aggiuntive sulla linea Milano Centrale – Biassono, stazione da dove è possibile raggiungere a piedi l’ingresso D . Per maggiori informazioni, è possibile consultare il sito www.trenord.it.

I treni straordinari da Milano per l’Autodromo Nazionale Monza, hanno un costo a partire da 5 euro. E per chi acquista il biglietto del treno on line, sono previsti sconti fino al 30% per l’ingresso all’Autodromo di Monza.

Servizio Milano Centrale – Biassono Lesmo
Sono 12 i treni straordinari che, senza fermate intermedie, raggiungeranno in poco più di venti minuti la stazione di Biassono-Lesmo, attigua all’ingresso D del circuito. Le corse speciali partiranno da Milano Centrale alle ore 7:00; 7:30; 8:00; 8:30; 9:00; 9:30; 10:00; 10:30; 11:00; 11:20; 12:00 e 12:30.

Servizio Biassono Lesmo – Milano Centrale
Per il ritorno a Milano Centrale, saranno 9 le corse in partenza da Biassono-Lesmo alle 15:40; 15:59; 16:14; 16:29; 16:48; 17:16; 17:46; 18:15, 18:45. Le corse di ritorno effettueranno anche la fermata intermedia di Monza.

Oltre al biglietto andata e ritorno Milano Centrale-Biassono Lesmo a soli 5 euro per domenica 3 settembre, Trenord propone ai tifosi un  biglietto speciale:

 

Sconti fino al 30% sugli ingressi all’Autodromo Nazionale Monza
Oltre ai treni straordinari e al Trenord Day Pass, anche quest’anno la partnership tra Trenord e Autodromo Nazionale Monza offre a chi acquista il biglietto del treno online (tramite l’e-store di Trenord) sconti fino al 30% sui biglietti d’ingresso al circuito nelle giornate di sabato 2 e domenica 3 settembre.

 

Il regolamento dell’iniziativa, le modalità di acquisto e di utilizzo dei biglietti speciali per arrivare in treno al Formula 1 Gran Premio Heineken d’Italia 2017 a Monza sono consultabili sul sito Trenord.it e sulla App gratuita di Trenord.

Si annuncia un pubblico da record

“Siamo molto soddisfatti per come stanno andando le cose: il numero di biglietti venduti evidenzia in prevendita un buon 10% rispetto al totale delle presenze dell’anno scorso – ha evidenziato Giuseppe Redaelli, Presidente della SIAS, la società di gestione dell’Autodromo  – Ovviamente ci aspettiamo che questo dato possa venire ancora significativamente incrementato. Alle decine di migliaia di tifosi provenienti da tutta Italia e da tutto il mondo chiediamo la maggior collaborazione possibile per rendere efficaci al massimo le misure di sicurezza che sono state predisposte da Prefettura e Forze dell’Ordine per permettere a tutti gli appassionati di vivere serenamente il grande evento. Come da tradizione, invitiamo i nostri ospiti ad aiutarci a rispettare l’importante patrimonio naturalistico rappresentato dal Parco: la attenta gestione della mobilità – condivisa con le Autorità locali che ringraziamo per la collaborazione – dovrebbe garantire la massima accessibilità, minimizzando al tempo stesso l’impatto sull’ambiente grazie ad un piano integrato di viabilità e trasporti”.

Per fornire informazioni generali al pubblico, è stato attivato il gruppo di assistenza bilingue #askMonza all’interno della fanpage Facebook dell’Autodromo Nazionale Monza, da oltre 120mila iscritti, che ha già evaso più di 200 richieste. Su www.monzanet.it/formula1 è disponibile una pagina con le domande più frequenti e tutte le indicazioni utili per il pubblico. 

Il programma di sabato 2 e domenica 3 settembre

Nel corso della giornata di sabato 2 sono previste per la Formula 1 una sessione di prove di pit stop ai box (dalle 8.30 alle 9.15), la terza sessione di prove libere (dalle 11 alle 12) e le prove di qualificazione (dalle 14 alle 15). Per le altre formule sono in programma Gara 1 della F.2 (alle 16.00, per 30 giri o 60 minuti), le prove di qualificazione e Gara 1 della GP3 (rispettivamente dalle 9.45 alle 10.15 e alle 17.50, per 22 giri o 40 minuti), le prove di qualificazione della Porsche Mobil 1 Supercup (dalle 12.25 alle 12.55).

Il programma di domenica 3 prevede per la Formula 1 alle 12.30 la tradizionale parata di saluto dei piloti al pubblico che quest’anno sarà preceduta da due parate organizzate per festeggiare i 50 anni della Honda e i 70 anni della Ferrari. Allen 13.00 la presentazione della starting grid. Alle 14 il via del  Gran Premio Heineken d’Italia 2017 (53 giri per un totale di 306,720 km), preceduto dalle note dell’inno nazionale, quest’anno intonate da Francesca Michielin e dal passaggio delle Frecce Tricolori. La domenica motoristica prevede anche altre competizioni: Gara 2 della GP3 (alle 9.00, per 17 giri o 30 minuti), Gara 2 della F.2 (alle 10.15, per 21 giri o 45 minuti) e la Gara della Porsche Mobil 1 Supercup (alle 11.25, per 14 giri o 30 minuti).

Sono in programma inoltre nelle varie giornate brevi sessioni in pista riservate alle vetture di Formula 1 a due posti e gli apprezzati pit lane walk.

(a cura di di Carlo Gaeta)

Print Friendly, PDF & Email