News

GP della solidarietà, mette all’asta i pass per raccogliere fondi

Studio Associato MSC - Treviso

Martina Sassoli asta pass FB

La consigliera comunale monzese Martina Sassoli ha messo all’asta due pass per il GP di Monza per raccogliere fondi per i terremotati

Tanto business intorno al GP d’Italia di F1, con il ricavato dalla vendita dei biglietti in netta crescita rispetto agli scorsi anni e con nuovi sponsor, Heineken su tutti, a scegliere l’evento monzese per promuovere il proprio marchio, ma anche tanta generosità.

Degna di nota l’iniziativa di una consigliera comunale monzese, Martina Sassoli, che ha deciso di mettere all’asta di Facebook due pass per l’accesso alla saletta riservata nell’Hospitality Building nel paddock, proprio sulla linea di partenza, per raccogliere fondi da destinare ai terremotati.

“Mentre la nostra città vive il Gran Premio, da altre parti si continua a scavare, a lavorare, a temere e sperare. – ha scritto l’intraprendente Martina – Ho pensato lungamente a come poter unire almeno idealmente queste due realtà che, oggi, appaiono più lontane che mai. Per questo, viste le tante richieste ricevute come ogni anno, ho pensato di fare un piccolo esperimento: mettere all’asta su FB due pass per il Gran Premio di domenica, il cui devoluto andrà a beneficio dei territori colpiti dal terremoto. Così ho capito che l’Italia e Monza sono generose e belle”.

Venerdi sera, alla fine dell’asta pubblica su FB, il ricavato ufficiale è stato di 3100 euro grazie alla generosità di Marco Barni, Pierpaolo Schiatti e Luca Monti che dovranno versare l’importo a un’organizzazione o associazione a sua scelta tra quelle operative sui territori di Amatrice, Arquata e Accumoli. Marco Barni aveva già versato venerdì mattina 1000 euro a Save the Children emergenza terremoto, rinunciando ai pass e chiedendo all’ideatrice di lasciare andare la gara senza dirlo per far continuare l’asta, tant’è che proprio un minuto prima della chiusura prevista venerdì alle ore 21 sono arrivati 1100 euro e anche in questo caso c’è stata una rinuncia.

Sabato sera la cena di gala dell’AC Milano, che vede annualmente ospiti i presidenti degli Automobile Club di varie nazioni, si è trasformata in Charity dinner per volere del presidente Angelo Sticchi Damiani, per raccogliere fondi destinati ai terremotati.

Pit Stop alla Solidarietà 2016Mercoledì sera, come ormai consuetudine, si è svolto al Brianteo l’incontro di calcio benefico Pit Stop alla Solidarietà, una serata patrocinata dal Comune di Monza, all’insegna della generosità  e della passione sportiva, con il ricavato dall’incasso dei biglietti devoluto in beneficenza a favore di due associazioni attive sul territorio, il Comitato Maria Letizia Verga e la Cooperativa La Meridiana-Progetto SLAncio.

Tante le emozioni e grande il divertimento allo stadio monzese per la partita tra la Nazionale Piloti e All Star Monza, ma soprattutto cospicuo l’assegno di ben 20.100 euro, superiore, come importo, a quello dello scorso anno.

Un sentito pre-partita è servito ad accendere gli animi degli spettatori, grazie all’entusiasmo delle squadre che hanno dato vita al Triangolare d’inizio serata, con in campo rappresentanti di UBI Banca Popolare di Bergamo, Assolombarda Confindustria Monza e Brianza e della Scuderia Ferrari Club.

Il big match, vinto dalla Nazionale Piloti per 6-4 contro la selezione All Star Monza, ha, invece, visto sfidarsi sul rettangolo di gioco tante personalità del territorio insieme a piloti delle due e quattro ruote, tra cui l’ex campione di Formula 1 Mika Hakkinen, accompagnato dal figlio Hugo, Felipe Massa, Pascal Wehrlein, Riccardo Patrese e Ivan Capelli. Sempre tra le fila dei piloti sono scesi in campo anche  Antonio Giovinazzi, Charles Leclerc, Antonio Fuoco, Marco Bonanomi, Raffaele Marciello, Sean Gelael, Marvin Kirchhofer, Kristian Ghedina e Matteo Munari.

Durante l’intervallo è stato consegnato ai rappresentanti delle due associazioni l’assegno simbolico dei fondi raccolti e interamente destinati al sostegno delle attività in favore dei bambini malati di leucemia e delle persone colpite dalla SLA.

A fine partita, poi, si sono svolte le premiazioni, nel corso delle quali sono stati consegnati premi di riconoscimento, per la collaborazione, la disponibilità ed il grande impegno dedicato alla manifestazione, a tutti coloro che hanno reso possibile il successo dell’evento, tutti i componenti le formazioni in campo, i rappresentanti delle associazioni di volontariato, il sindaco di Monza Roberto Scanagatti, la Croce Rossa Italiana, Giulio Carissimi delle Scuderie Ferrari Club di Caprino Bergamasco e gli arbitri della serata. Coppa del vincitore sollevata, infine, da Mario Di Natale, presidente della Fondazione Nazionale Piloti Onlus.

L’atmosfera della serata è stata scaldata dalle voci e dalle note di Radio Number One, radio ufficiale della manifestazione, che ha coinvolto il pubblico, catapultandolo nel clima di festa proprio dell’evento, insieme alle emozionanti esibizioni di 19 ragazze della squadra Milano Cheers All Star.

Durante l’intera serata,  l’emittente 7 Gold ha mandato in onda interviste in diretta dallo stadio Brianteo.

La manifestazione è stata possibile grazie anche al contributo degli sponsor UBI Banca Popolare di Bergamo, Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza, CMBCasa.it ed Impresa Sangalli e dei partner Artiminime, ibis Hotel, Vivaticket, Best Union, il Partycolare, Austoni Design, Acerbis, Gizeta, oltre alla collaborazione della Scuderia Ferrari Club e di SSD Monza 1912.

Enzo Mauri

Print Friendly, PDF & Email