Motori News

Giro Notturno del Lario con le auto vintage

Studio Associato MSC - Treviso

LARIO8Il ‘Veteran Car Club’ di Como, federato Automotoclub Storico Italiano, organizza per sabato 4 e domenica 5 luglio la 28° Rievocazione Storica Giro Notturno del Lario, manifestazione automobilistica di regolarità con strumentazione libera per auto storiche, con rilevamenti di passaggio. Gli equipaggi potranno iscriversi sino al 29 giugno, mentre la distribuzione del Road Book avverrà ad Erba il 4 luglio, dalle ore 15 alle 17.

Il percorso della manifestazione avrà una lunghezza complessiva di 260 chilometri. L’evento si svolgerà su strade aperte al traffico, con velocità medie non superiori ai 40 Km/h.  Le vetture saranno suddivise nelle seguenti classi (periodi): • Vintage: costruite fino al 31/12/1930 • PostVintage: costruite dall’01/01/1931 al 31/12/1945 • Classic: costruite dall’01/01/1946 al 31/12/1960 • Post Classic: costruite dall’01/01/1961 al 31/12/1970 • Modern: costruite dall’01/01/1971 e prodotte da 20 anni.

Per ogni vettura potrà essere iscritto un equipaggio formato da un conduttore e da un navigatore (anche minorenne) oppure da un solo pilota. A bordo dell’auto non potranno essere ammessi più passeggeri di quanti previsti dalla carta di circolazione. Per essere ammessi all’evento sarà richiesta, oltre all’associazione all’A.S.I. – F.I.V.A., la titolarità della patente di guida in corso di validità, per i conduttori e la Polizza di Assicurazione RCA. L’Attestato di Storicità e datazione non sarà ritenuto documento valido per la partecipazione.

L’evento si svolgerà secondo i tempi teorici ufficiali, indicati nella tabella di marcia, che i conduttori saranno tenuti a rispettare, con l’utilizzo per la sincronizzazione dell’ora ufficiale del sistema GPS e non sarà previsto alcun parco chiuso. Nei rilevamenti di passaggio, per ogni 1/100 di secondo di anticipo o ritardo scatta una penalità, sino ad un massimo di 300. Le prove cronometrate, indipendenti dai Controlli Orari e mai coincidenti con essi , saranno caratterizzate da un controllo di entrata e da uno di uscita e da un tempo di percorrenza imposto ed indicato nella tabella di marcia. Il mancato passaggio al controllo, o comunque l’assenza del visto sulla Tabella di Marcia, comportano l’esclusione dalla classifica finale.

Al termine della manifestazione verranno redatte le seguenti classifiche: Generale assoluta, Assoluta di periodo o raggruppamento, per Club e Femminile e saranno assegnati i seguenti premi d’onore:  al primo equipaggio della classifica Generale Assoluta, ai primi 5 equipaggi di ogni periodo o raggruppamento, al primo Club che abbia totalizzato il miglior punteggio calcolato sommando i punti ottenuti dai migliori tre conduttori piazzati ed ai primi 3 equipaggi Femminili.

LARIO5Questo il programma della manifestazione per la prima giornata di sabato 4 luglio: ore 14 ultime operazioni di iscrizione a Como in via Puecher, presso Museo A. Volta, con visita libera ad ingresso prepagato al tempio Voltiano, ore 16.30 partenza  della prima vettura, con itinerario Anzano del Parco – Lema unità produttiva per la prima serie di prove cronometrate, Anzano del Parco zona artigianale per la seconda  serie di prove cronometrate, Valmadrera  piazza del mercato per la terza  serie di prove cronometrate, Cortenova via degli Alpini per la quarta  serie di prove cronometrate, Dervio Porto Lungo Lago per la quinta serie di prove cronometrate, Colico zona industriale per la sesta serie di prove cronometrate, Colico Controllo Orario e sosta per cena presso il Ristorante Continental, ripartenza per Como con arrivo in via Puecher con nuovo Controllo Orario.

Passiamo a domenica 5 luglio: ore 8.30 ritrovo ad Erba presso la sede del Gruppo Serratore di via Milano ed ore 9.30 partenza prima autovettura dal piazzale della concessionaria Fiat per la settima serie di prove cronometrate, Erba parcheggio Birrificio Doppio Malto ottava serie di prove cronometrate, Canzo  piazzale Mercato nona serie di prove cronometrate, Valmadrera piazza del mercato decima serie di prove cronometrate, Anzano del Parco zona artigianale/commerciale undicesima serie di prove cronometrate, Canzo piazzale Mercato dodicesima serie di prove cronometrate ed, infine, arrivo a Canzo Villa ex Magni Rizzoli per pranzo, premiazione e saluti finali.

La scorsa edizione ha visto la partecipazione di una sessantina di equipaggi, con una prima parte svolta in notturna lungo il periplo del lago di Como ed una seconda giornata nel Triangolo Lariano. Tra le auto in gara nel 2014, in questa che molti appassionati definiscono come una delle manifestazioni più classiche nel calendario della regolarità storica italiana, da segnalare la presenza di una Mercedes Benz  190SL e 280 SL, una vecchissima Fiat 1100 7103 TV, una Triumph TR3, una Giulietta Spider, una Saab Sonett III ed una Porsche 911T, risultata poi vincitrice con l’equipaggio D’Antinone e De Biase. Due meravigliosi esemplari apripista: una  Ferrari 250 ‘passo corto’ e la Fiat 2800 Torpedo a sei cilindri, con cui il re Vittorio Emanuele III sfilava in parata alla fine degli anni Trenta.

A Como da più di cent’anni il motore alberga stabilmente nel cuore dei suoi cittadini. Basti pensare che il più antico moto club d’Italia fu fondato nel capoluogo lariano nel lontano 1903 e che le più apprezzate aziende di componentistica per auto, moto, nautica ed aeronautica nazionali, per non parlare di club e scuderie motoristiche, hanno  posto da un’infinità di tempo le loro solide radici attorno al lago.

Gli scopi del Veteran Car Club Como sono di riunire in sodalizio gli amatori e possessori di auto e moto storiche, contribuire a diffondere l’interesse per detti mezzi,  non solo per il loro pregio artistico formale o materiale, ma soprattutto per il loro valore culturale.
La Sede del gruppo motoristico nel 1992 è stata accolta dal Comune di Arosio fra le varie associazioni cittadine già esistenti. La sua collocazione, sia geografica che strutturale,  sino ad oggi, ha favorito lo sviluppo del Veteran Car Club Como che, dal giorno dell’insediamento, ha riscontrato sempre più partecipazione da parte di soci provenienti, oltre che dalla provincia di Como e Lecco, dal vicino varesotto, dalla bergamasca, dalla Svizzera e, soprattutto, dall’alto milanese, nonché dalla stessa città di Milano.

La sede, autonoma ed indipendente, presso il complesso comunale di via Casati, offre la possibilità di massima reperibilità, con persone sempre a disposizione per le necessità degli interessati. Poiché ogni socio o amatore, non può,per motivi logistici, rivolgersi sempre direttamente all’A.S.I., lo stesso Ente ha federato delle associazioni ritenute idonee, e fra queste il Veteran Car Club Como, per espletare con i propri commissari tecnici per auto e per moto, ogni pratica inerente agli automezzi di interesse storico, per valutane l’autenticità e riconoscerla a tutti gli effetti.

Enzo Mauri

Print Friendly, PDF & Email