News

Festival della Luce – Lake Como incontri per illuminare il futuro

Studio Associato MSC - Treviso

Fino al 17 maggio la città ospita la seconda edizione della manifestazione dal respiro internazionale.

Festival della Luce Como

Sotto l’egida dell’”Anno internazionale della luce” voluto dall’Unesco, a Como fino al 17 maggio, si tiene la seconda edizione del “Festival della luce Lake Como”. Una concomitanza favorevole, che annuncia una grande manifestazione di divulgazione scientifica, che prevede mostre, spettacoli ed eventi per tutte le età. Tanti infatti gli eventi con scienziati, ricercatori e personaggi di rilevanza nazionale e internazionale per affrontare tematiche legate alla luce, con un linguaggio divulgativo e adatto a tutti. “Festival della luce Lake Como” porterà in città ospiti prestigiosi come il divulgatore Piergiorgio Odifreddi, il filosofo Giulio Giorello e l’astronauta Paolo Nespoli.

Tra conferenze, spettacoli, mostre e laboratori per adulti e bambini, sarà possibile non solo comprendere meglio come sia “fatta” la luce, ma anche scoprire le nuove e tecnologie più economiche volte al risparmio energetico per produrla e tante altre curiosità.

Il 16 maggio a Como anche  il premio Nobel per la Fisica, Claude Cohen-Tannoudji, al quale la giunta comunale intende assegnare la cittadinanza onoraria. L’incontro pubblico dello scienziato è in programma al Teatro Sociale.

La grande manifestazione, organizzata  promossa e sostenuta dall’associazione Città della Luce, è stata organizzata dalla Fondazione Alessandro Volta con il contributo delle realtà comasche pubbliche e private, tra cui Comune, Camera di commercio, università dell’Insubria, Accademia Galli, imprenditori, professionisti, intellettuali, e con diversi patrocini tra cui la European Physical Society e la Società Italiana di Fisica.

“Festival della luce Lake Como”  coincide con l’Expo di Milano  e fa seguito a una prima edizione l’anno scorso e a una “numero zero” di prova nel 2013.  L’anima dell’iniziativa guarda all’illustre concittadino scienziato Alessandro Volta, ai saperi e all’innovazione e si colloca nelle due settimane centrali di maggio per un lungo itinerario orientato alla conoscenza.

Gli appuntamenti toccheranno i luoghi emblematici della città: il Teatro Sociale e piazza Verdi, il Collegio Gallio, Villa Olmo e Villa del Grumello.  L’obiettivo è la divulgazione scientifica, le proposte prevedono l’ingresso gratuito.

I tre temi cardine saranno “Luce e vita”, “Luce e comunicazione”, “Luce ed energia”: la luce sarà il tema portante di scienziati, ricercatori, personaggi di rilievo nazionale e internazionale, che la affronteranno nelle vesti di relatori, accompagnatori o guide, a seconda degli appuntamenti, con metodi e linguaggi per ogni tipologia di pubblico e senza improprie distinzioni tra sapere scientifico e umanistico. La conoscenza infatti è una ed eleva lo spirito.

Tra le personalità eccellenti ospiti a Como Amalia Ercoli Finzi la “mamma italiana” della Missione “Rosetta” che ha permesso per la prima volta al mondo l’atterraggio di un robot sul nucleo di una cometa.

L’evento è stato inserito anche tra gli eventi territoriali di Expo 2015 nell’ambito del Canto della Terra promosso da Sistema Como 2015.

A Villa del Grumello si terrà  l’Energy Forum.

L’evento sarà strutturato per temi e “case”.

Tra i temi di “Luce e Vita”, poi, si parlerà della luce come motore dell’esistenza, creando un legame con Expo; “Luce e comunicazione” tratta dalle tecnologie alla filosofia, passando per l’arte. Infine in “Luce ed energia” si parlerà soprattutto di sostenibilità.

Il programma è vastissimo e comprende i campi della cultura, della scienza, della tecnologia e dell’arte.

Molto importanti anche  le partnership con LifeGate e FAI per la loro sensibilità verso la sostenibilità ambientale e la conservazione della bellezza. Per il programma dettagliato degli incontri, si potrà a breve consultare il sito: www.festivaldellaluce.it

Como Lake Luce

Gli appuntamenti

“Festival della luce Lake Como” prevede un  programma  vastissimo.

Sabato 9 maggio si svolgerà una giornata dedicata ai giovani, con una festa in piazza Verdi dove avverrà un mapping del Teatro Sociale in collaborazione con Marker. E’ in programma anche il ciclo: “Luce e conoscenza”: conferenze didattiche nelle scuole a cura della dottoressa Maria Bondani, del CNR. Due gli appuntamenti: il 7 maggio alle ore 15 e il 14 maggio alle ore 11.

 “Immagine” è una mostra interattiva che si tiene a Villa Olmo, fino domenica 17 maggio. Si tratta di una mostra interattiva sui fenomeni più sorprendenti e affascinanti legati alla luce, corredata di exhibit e laboratori didattici.

“FAI luce!” nasce grazie a una collaborazione con il Fai, Fondo Ambiente Italiano, che propone un tour voltiano per raccontare la città di Alessandro Volta e la sua scienza. Ritrovo alle 10  al Tempio Voltiano, sabato 9 maggio.

Energy Forum dà appuntamento  venerdì 15 maggio, ore 9.30 e alle  18 a Villa del Grumello.  Il Forum è affidato all’esposizione e alla discussione di rappresentanti politici, economici, istituzionali, tecnici ed esperti professionali sul tema delle fonti energetiche tradizionali e rinnovabili e scenari futuri nel nostro paese e in Europa.

Numerosi gli i
ncontri aperti al pubblico:

venerdì 8 maggio alle  ore 21 nella Sala Bianca del Teatro Sociale Piergiorgio Odifreddi, matematico, saggista e divulgatore presenta  “Viaggio nella Luce. Con Giovanni Caprara  giornalista  del Corriere della Sera.

Sabato 9 maggio alle  ore 17, nell’aula Magna del Pontificio Collegio Gallio “Luce e spirito”. La simbologia della luce nelle religioni monoteiste a cura di Giulio Giorello. Testimonianze del filosofo Luca Bianchi, Università degli Studi del Piemonte Orientale, dell’islamista Massimo Campanini, Università di Trento e di Giulio Busi, studioso di cultura ebraica della Libera Università di Berlino.

Venerdì 15 Maggio, alle ore 21 in Sala Bianca del Teatro Sociale “Luce nello spazio” con Amalia Ercoli Finzi ingegnere aerospaziale, della Missione Rosetta, a colloquio con l’astronauta italiano Paolo Nespoli.

Sabato 16 Maggio, alle 17 nella Sala Bianca e Sala Turca del Sociale Claude Cohen-Tannoudji, Premio Nobel per la Fisica 1997 “per lo sviluppo di metodi per raffreddare e catturare atomi con la luce laser”, presentazione e intervista di Giulio Casati, dell’Università dell’Insubria con traduzione simultanea.

Emporio delle Parole 

Print Friendly, PDF & Email