Musica, Concerti, Spettacoli

David Bowie rivive al Teatro Manzoni di Monza con Andy & The White Dukes

Studio Associato MSC - Treviso

Andy, al secolo Andrea Guido Fumagalli, cofondatore dei Bluvertigo, con i White Dukes, formazione nata per tenere vivo il ricordo del mitico David Bowie e della sua grande musica, saranno al Teatro Manzoni di Monza mercoledì 22 maggio alle ore 21 per lo spettacolo organizzato dall’ Associazione Qui Donna SiCura il cui ricavato sarà devoluto per i progetti “Hospice” e “Il Paese Ritrovato” della Cooperativa La Meridiana di Monza. L’evento è stato presentato venerdì mattina alla presenza dell’artista, degli organizzatori e delle autorità locali con il sindaco di Monza Dario Allevi.

Andy dei Bluvertigo, emulo monzese di David Bowie

Ci sta a pennello nella parte del sosia del Duca Bianco l’eclettico artista monzese: Andy, infatti, è da sempre amante della musica del grande artista inglese, come testimonia la sua bella cover di “Alway Crashing In The Same Car” realizzata con i Bluvertigo. Lo spettacolo, che Andy porta in tour con successo da qualche tempo, è davvero emozionante, non solo per le cover di Bowie, ma anche per le immagini e le vive sonorità che, ispirandosi al Duca Bianco, vengono esaltate nel concerto dalle sapienti mani di ottimi strumentisti, appassionati e coinvolti.

Andy è essenzialmente un poliedrico visionario, polistrumentista, pittore ed esperto di arti grafiche e figurative. Nello spettacolo che vedremo al Manzoni ci sta tutta la sua arte con proiezioni da lui curate, contenenti immagini di repertorio di Bowie e riprese di opere d’arte ispirate dalle sue canzoni. 

I White Dukes, ci riportano alle sonorità di David Bowie

La band che accompagna Andy in questo impegnativo progetto sono i White Dukes, ovvero il tastierista Alberto Linari, Alessandro De Crescenzo alla chitarra, il bassista Max Pasut, Marco Vattovani alle percussioni e Nicole Pellicani in qualità di voce femminile. La scaletta è formata da una ventina di brani e consente di attraversare per intero la carriera di Bowie dagli esordi fino a “Blackstar”.

Andy, ovviamente, in tutto questo ci sta a pennello, per la sua fisicità ed il look eccentrico ma finemente elegante che ricordano molto le cifre stilistiche del compianto artista che rivivremo al Manzoni.

Per info e prenotazioni entro il giorno lunedì 20 maggio al numero: 039.3905429

Print Friendly, PDF & Email