Ambiente, Green Event News

Cesano: Velostazione e due piste ciclopedonali per essere bike-friendly

Studio Associato MSC - Treviso

Cesano Ciclopedonale 1Con l’arrivo della biciclettata, organizzata dal Comitato di Quartiere dell’Associazione Sacra Famiglia sul piazzale davanti alla stazione di Ferrovie Nord, domenica 25 ottobre ha aperto ufficialmente i battenti la nuova Velostazione di Cesano Maderno.

La biciclettata, realizzata col patrocinio delle Amministrazioni Comunali di Cesano Maderno e Bovisio Masciago, è stata realizzata in collaborazione con LIPU, associazione Coltiviamo Cesano, Fabbrica dei Segni e Comitato Ambiente Bovisio Masciago. Da lunedì 26 ottobre , il servizio della Velostazione è operativo e utilizzabile gratuitamente dalla cittadinanza, previa abilitazione della CRS, Carta Regionale Servizi, prevista per l’accesso dal tornello al locale deposito biciclette.

La scelta di far coincidere l’apertura della struttura per il ricovero delle biciclette con una passeggiata organizzata da un’associazione del territorio, dà la misura di quella che è “l’idea di Città” della Giunta guidata dal Sindaco Gigi Ponti.

Cesano città “bike-friendly” – Accanto alla Velostazione, fulcro di un progetto che fa di Cesano una delle prime città “bike-friendly” della Brianza, sono state aperte ufficialmente due piste ciclopedonali che si inseriscono nel reticolo cittadino: la green lane da sud, che collega la stazione ferroviaria di Bovisio a quella di Cesano e quella da nord, verso Seveso, che conduce alla banchina della stazione ferroviaria da via Como.

Cesano Ciclopedonale 2I dati delle due nuove piste ciclopedonali:

ciclopedonale sud (dalla Sacra Famiglia lungo via Monteverdi e via Solferino): lunga poco meno di 2 km, per 2,50 mt di larghezza, attraverso un parco lineare di 5.000 mq lungo via Monteverdi. Un percorso nel verde dove anche passeggiare, sostare, correre e rilassarsi, con circa 500 arbusti piantati, 1.000 siepi, 76 alberi, 12 sedute, 47 archetti porta bici e 24 pali per illuminazione a led. Per il tratto di 1 km, segnaletica ogni 100 metri per agevolare l’attività sportiva mirata di chi fa jogging ed ha necessità di misurare le proprie performances;

ciclopedonale nord (da via Como):  più corta delle precedente ma altrettanto preziosa e con la medesima impostazione ‘a parco’, la ciclopedonale che arriva da nord è lunga 350 metri per 2,50 di larghezza; anch’essa è inserita in un’area verde, di oltre 3.000 mq, ricca di 60 alberi, 50 arbusti, 16 punti luce a led e 12 panchine. La realizzazione della pista, che come la precedente non si configura solo come corridoio di passaggio ma piuttosto come luogo di sosta e ritrovo, ha comportato la costruzione di un ponte per l’attraversamento del fiume Seveso lungo 22 metri, oltre alla messa in opera di circa 600 metri di difesa spondale, che interessano principalmente il fiume Seveso e in misura minore la Certesa. L’intervento ha comportato la posa di massi ciclopici che rinaturalizzano l’argine e smorzano la forza della corrente in caso di piena.

Print Friendly, PDF & Email