Arte e Cultura News

Cesano: 30 storie di “Concittadini del Mondo” in 30 foto

Studio Associato MSC - Treviso

Concittadini gruppoFino a fine ottobre una mostra di forte impatto emotivo viene proposta a Cesano Maderno, nell’ambito del programma di “…a scena aperta 2015”, con la rassegna fotografica “Concittadini del Mondo”Tutti i giorni, ad ingresso libero dalle 9.00 alle 19.00, trenta pannelli sono visibili nel cortile d’onore del Palazzo Arese Borromeo per raccontare la storia di altrettanti cesanesi provenienti dai 5 continenti nel loro rapporto con la Città. Trenta scatti, frutto di un progetto ideato, curato e realizzato dall’associazione fotografica cesanese Punti di Vista, col sostegno e il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura di Celestino Oltolini. Quello che ne scaturisce è una serie di immagini ‘catturate’ dai fotografi dell’Associazione, che hanno “messo in mostra” i concittadini di Cesano con piatti tipici della loro terra d’origine.

Il sorprendente risultato è una raccolta inedita e originale di 30 storie personali di altrettanti “concittadini del mondo”, raccontate ed interpretate attraverso l’alimentazione.

“Una serie di immagini in grado di rappresentare colori, sapori e tradizioni differenti, che contribuiscono a rendere Cesano una città più ricca”. Sono queste le parole con le quali l’assessore alla Cultura e Valorizzazione del Patrimonio Artistico e Monumentale Celestino Oltolini ha sottolineato il senso ed il valore intrinseco della rassegna, ringraziando tutti i membri dell’associazione Punti di Vista per l’originalità dell’idea e l’impegno profuso nella sua realizzazione. 

Concittadini del Mondo CesanoCome dichiarato anche dal primo cittadino Gigi Ponti,Concittadini del Mondo è un progetto che ci permette di conoscere e di conoscerci: 30 scatti, 30 storie di concittadini che vivono la nostra città provenienti da diverse nazioni dei 5 continenti. E’ apprezzabile l’entusiasmo con cui coloro che sono stati coinvolti hanno raccolto l’invito a ‘mettersi in mostra’. Alcuni di essi sono presenti in Città ormai da diversi anni, altri sono arrivati di recente e altri ancora animano e sono impegnati in diverse realtà e associazioni cesanesi, o sono appassionati ‘custodi’ del nostro patrimonio storico-architettonico. Negli scatti della mostra c’è la voglia di condividere saperi, tradizioni e culture, così come cibo, colori e passioni; e c’è anche la voglia di sentirsi parte di una comunità condividendone i luoghi di svago e di socialità, di arte e cultura che a Cesano non mancano. L’aver raccolto questa voglia significa comprendere che la nostra comunità può crescere se cresce la capacità di dialogo e di relazione, la conoscenza e lo scambio, nel rispetto delle identità e diversità”.

Ponti ha quindi concluso rimarcando come il “favorire la cultura dell’incontro – e fare la fotografia di una Cesano che cambia -, siano gli obiettivi di una mostra che ha tutti i presupposti per creare attenzione, stimolare riflessioni e incuriosire, grazie al lavoro di un gruppo di appassionati della fotografia che con questa mostra segna il proprio debutto in Città”.

Print Friendly, PDF & Email