News

Caponago, nuova metodologia per accudire gli anziani

Brianza Acque

Cristina Villa

La psicologa dell’invecchiamento Cristina Villa, formatrice Humanitude per l’Italia

“Prendiamoci cura dei nostri anziani – Alzheimer? Come parlare, guardare, toccare…. anche quando sembra non ci sia più nulla da fare” è il tema di un incontro informativo e formativo in programma a venerdì 9 ottobre a partire della ore 21 presso la Sala del Camino del Comune di Caponago in via Valtolina 16. La serata è a cura dell’Associazione Banca del Tempo “Il Tempo è nelle tue mani” con il patrocinio del Comune di Caponago. 

Gli anziani sono un grande patrimonio da tutelare come elementi portanti della nostra base culturale, delle nostre tradizioni e della nostra storia. Val la pena ricordare che l’anziano deve comunque rimanere figura portante dell’albero familiare, come nostra radice e punto di riferimento dei nostri valori tramandati. Fortunatamente la nostra Brianza annovera un’alta percentuale di popolazione anziana, segno della qualità della vita che i nostri territori assicurano. Purtroppo le casistiche mediche, proprio in riferimento all’allungarsi della vita media dell’individuo, ci riportano ad una recrudescenza di quei mali che cancellano progressivamente la memoria e procurano gravi sofferenze soprattutto in chi vive la drammatica realtà di vedere un proprio caro “perdersi”.

Dentro fino a collo in queste delicate tematiche c’è la psicologa monzese Cristina Villa, esperta in psicologia dell’invecchiamento, formatrice che fa riferimento alla metodologia di cura Humanitude presso IGM, che da venti anni collabora con RSA e servizi di cure domiciliari. 

Cristina Villa è impegnata in un tour proprio per spiegare la moderna metodologia di cura Humanitude® ai cosiddetti “caregivers” (operatori, familiari, badanti, volontari) e a chiunque sia interessato a comprendere la malattia e ad entrare in relazione efficace con chi ne è affetto. Il prossimo appuntamento è quello di Caponago che si svolge in occasione della 22a Giornata Mondiale dell’Alzheimer.

Ideato e sviluppato da IGM, l’Istituto francese Gineste-Marescotti®, questo metodo propone un innovativo modello assistenziale e di presa in carico quotidiana delle persone fragili, intervenendo in tutte quelle situazioni in cui la perdita di autonomia rende difficile la relazione tra curante e curato. Diffusa e applicata in diversi paesi europei ed extra-europei con straordinari benefici che ricadono sia sugli operatori del settore che sugli ospiti delle strutture residenziali, così come sulle famiglie che si prendono cura dei propri cari a domicilio, rappresenta una novità assoluta per l’Italia. 

c.g.

info@esterbisotti.it  tel.o2. 95746086

Print Friendly, PDF & Email