Sport

Calcio Monza, fuori la Paganese la C è a un passo


Monza 1912 tifosi

I tifosi biancorossi intravedono la Serie C

Estate di fuoco quella del Monza 1912 in ritiro a Piazzatorre. Le notizie giunte da Pagani questo pomeriggio dicono che la locale società azzurrostellata è ufficialmente esclusa dal campionato di Lega Pro. Il Collegio di Garanzia del CONI ha rigettato il ricorso proposto dalla società salernitana e così aumentano le oggettive speranze dei biancorossi monzesi di ritornare in Serie C.

Questo il dispositivo emesso dall’organo giudicante: “Nel giudizio iscritto al R.G. ricorsi n. 38/2016, presentato, in data 21 luglio 2016, dalla società Paganese Calcio 1926 s.r.l. contro la Federazione Italiana Giuoco Calcio (F.I.G.C.) avverso il provvedimento emesso dal Consiglio Federale FIGC, in data 19 luglio 2016 (di cui al C.U. n. 16/A), pubblicato lo stesso giorno, con il quale è stato respinto il ricorso presentato dalla società ricorrente e, per l’effetto, non è stata concessa alla medesima società la Licenza Nazionale 2016/2017, con conseguente non ammissione della stessa al Campionato di Divisione Unica – Lega Pro, per la stagione sportiva 2016/2017. Rigetta il ricorso“.

La Paganese si è presentata oggi davanti al Coni a seguito del ricorso inoltrato contro l’esclusione avvenuta lo scorso 19 luglio a causa dei debiti con l’erario. Pochi minuti prima dell’inizio dell’udienza il club campano aveva annunciato – anche a mezzo comunicato ufficiale – «di aver stipulato l’accordo in transazione fiscale con l’Agenzia delle Entrate alla presenza del notaio Aniello Calabrese, del direttore provinciale Vastarella e dello studio Spera-Pagliuca». La Figc, però, si è opposta in quanto la documentazione è stata presentata fuori tempo massimo, come ha sostenuto il rappresentante della Federazione in aula, dinanzi al collegio presieduto dal professor Mario Sanino.

Morale della favola: il vecchio Calcio Monza rientra adesso nelle 12 squadre che il 4 agosto prossimo dovrebbero veder ufficializzato il ripescaggio e quindi la risalita in Lega Pro.

Tutto era scaturito dalle dichiarazioni di Presidente della Lega Pro Gabriele Gravina riportate ieri dal sito Corriere.it: “Sono certe del ripescaggio in Lega Pro – aveva dichiarato Gravina-  le retrocesse Albinoleffe, Melfi, Lupa Roma e Racing Roma (ex Castelli Romani) e la grande sorpresa: il Monza che si è mossa per tempo e ha portato una documentazione assolutamente perfetta. Poi segnaleremo al prossimo consiglio del 4 agosto per un ripescaggio Fano, Olbia, Forlì, Cavese, Taranto, Reggina e Vibonese. 12 squadre complessivamente che, qualora la Paganese riuscisse nel suo ricorso avverso alla sua mancata iscrizione, potrebbero diventare 11. Le domande complessive di ripescaggio erano state 15, più 1 di riammissione, quella della lombarda Lecco che abbiamo dovuto rigettare definitivamente, perché sostanzialmente incompleta”. 

Ci sono rimasti malissimo i cugini di Lecco, che su Lecco Sport Web attaccano: “Restano da capire le motivazioni e resta da capire come sia possibile che una società arrivata a metà classifica come il Monza possa ritrovarsi per miracolo in Lega Pro. Significa che, nella prossima stagione, non servirà giocare il campionato e fare tanti sforzi sul campo. Basterà preparare una documentazione adeguata per tornare tra i professionisti.. P.S. Nulla di personale contro i cugini monzesi. – aggiungono – Anche perché si sa che tra Lecco e Monza, anche a livello calcistico, esiste un’amicizia di lunga data. Resta l’assurdità di un sistema in cui quattro carte bollate varrebbero più dei risultati conseguiti sul campo…”. 

Tolta di mezzo la Paganese, per il Monza sembra cosa fatta, essendo i posti disponibili 12. Lo champagne il presidente Nicola Colombo lo stapperà solo il 4 agosto, a conferma avvenuta. Intanto, nel capoluogo brianteo i tifosi fanno tutti gli scongiuri del caso nella speranza che all’ultimo non arrivi la classica doccia ghiacciata mentre la società biancorossa ha comunicato che “in attesa di conoscere l’esito della domanda di ripescaggio in Lega PRO inoltrata dalla Società, a partire da oggi la Campagna Abbonamenti 2016/2017 viene sospesa fino alla data in cui ci sarà la risposta ufficiale della F.I.G.C. in merito”. Ovviamente in caso di risalita in C aumentano i prezzi.

C.G.

Print Friendly, PDF & Email