News Sport

All’oratorio di Muggiò arriva il Trap con il Tapiro

Brianza Acque

Giovanni Trapattoni in visita all'oratorio San Carlo di Muggiò con

Giovanni Trapattoni, il mitico Trap, in visita all’oratorio San Carlo di Muggiò con Paolo Testa, Presidente onorario del Gruppo Sportivo San Carlo (foto da FB)

Settimana intensa per Giovanni Trapattoni, 77 anni portati alla grande, nato e residente a Cusano Milanino. Mercoledì, il Trap si è recato a Muggiò, presso l’oratorio San Carlo, in compagnia dell’ex arbitro monzese di calcio di serie A ed attuale consigliere comunale a Villasanta, Angelo Bonfrisco, per festeggiare il ritorno del parroco don Angelo Riva, reduce da un delicato intervento chirurgico per il trapianto di un rene.

Presente il vulcanico presidente onorario del Gruppo Sportivo San Carlo, Paolo Testa, organizzatore dell’originale evento, Giovanni Trapattoni ha preso posto in panchina, da vero mister qual è, al fianco del convalescente prete di casa, rimasto assente dalla parrocchia per più di sei mesi, per assistere alla partita dei giovani locali, ai quali non ha esitato ad unirsi in campo l’arbitro Bonfrisco.

A centro campo, tra il tripudio dei ragazzi e degli accompagnatori presenti, il Trap, in jeans, golfino girocollo blu e giubbotto scuro, ha poi stretto tra le mani una maglia rossa con la scritta bianca, a caratteri cubitali, ‘Mister Trap’, assecondato dall’ecclesiastico, al quale i fedeli hanno regalato una maglietta degli stessi colori, ma con la dedica ‘Presidente Don Angelo’.

Foto Luca Zelioli Studio fotografico Photoshock

Foto Luca Zelioli Studio fotografico Photoshock

Al termine autografi e selfie per tutti, con Trapattoni e Bonfrisco portati in trionfo.

Dopo l’amichevole Germania-Italia di martedì 29 marzo, finita 4-1 per i padroni di casa, Giovanni Trapattoni si è beccato il terzo ‘Tapiro d’oro’ dall’amico Valerio Staffelli, milanese di nascita ma monzese d’adozione, inviato di ‘Striscia la Notizia’, il popolare programma serale di Canale 5, per essersi lasciato sfuggire una parolaccia, o meglio, la tradizionale e pittoresca frase rivolta ad…una donna di facili costumi, durante la telecronaca in diretta su Rai1.

‘’Io sono così – ha detto il popolare personaggio, intercettato sull’uscio di casa, a Cusano Milanino – sono genuino. Penso che a ognuno ogni tanto possa scappare una mezza imprecazione’’. Sui rapporti con la Rai ha aggiunto: “Vedremo, se continuerò mi atterrò a certe regole. Lo faccio per passione’’.

Enzo Mauri

Print Friendly, PDF & Email