Fuori Brianza News

Al PAC di Milano Ri-scatti d’integrazione

Studio Associato MSC - Treviso

Ri-scatti manifestoFino al 27 gennaio prossimo è possibile visitare al PAC di Milano di via Palestro l’interessante rassegna fotografica a scopo benefico ideata dall’associazione Riscatti onlus www.ri-scatti.it , fondata dalla giornalista RAI Federica Balestrieri, quest’anno dedicata alla multiculturalita’ e all’integrazione. La mostra realizzata anche quest’anno con il contributo di Tod’s e con il patrocinio del Comune di Milano, è curata da Chiara Oggioni Tiepolo già impegnata un anno fa nell’allestimento di Ri-scatti Fotografi Senza Fissa dimora, progetto analogo curato dall’Associazione Riscatti che coinvolse 15 homeless. Proprio per creare una continuità progettuale, in mostra verranno esposti anche i ritratti dei partecipanti al concorso, scattati dagli homeless fotografi del precedente progetto. Gli scatti sono firmati da Dino Bertoli, Sofiene Bouzayene e Massimo La Fauci.

In mostra oltre 70 foto scattate con macchine fotografiche Canon da 18 immigrati di 9 nazionalità – stampate su carta Canson Infinity – raccontano una Milano inedita e nascosta dove le culture dialogano tra loro e l’immigrazione è ricchezza e risorsa sociale.

Dai luoghi di culto all’intimità della vita tra le mura domestiche, dalle vie della città, alle giornate di lavoro. I fotografi ci riportano il loro personale sguardo su Milano e sulla loro ricerca di integrazione che diventa “riscatto”.

La reporter Felicia Chi, presente a Ri-scatti, ha collaborato anche con BrianzaPiù

La reporter Felicia Chi, presente a Ri-scatti, collabora anche con BrianzaPiù

La finalità del progetto è duplice: da un lato c’è la volontà della Onlus Riscatti di portare all’attenzione del grande pubblico temi sociali spesso “scomodi” in uno spazio espositivo di grande prestigio come il PAC; dall’altro c’è la raccolta fondi attraverso la vendita delle foto e del calendario/catalogo della mostra, il cui ricavato servirà per fornire a neo mamme italiane e straniere in difficoltà il servizio Home Visiting erogato dall’Associazione CAF www.caf-onlus.org.

“L’immigrazione viene troppo spesso rappresentata come disagio sociale più che come risorsa in un Paese dove 5 milioni di stranieri pari all’8,3% della popolazione, producono l’8’8% del PIL e denunciano al fisco 45,6 miliardi di euro l’anno. – ricorda Federica Balestrieri – presidente Riscatti Onlus – La nostra onlus ha voluto dare riscatto al concetto di immigrazione in un momento storico molto delicato e rafforzare l’idea di integrazione come unica via per la pace e l’arricchimento umano e culturale dei popoli. E per questo la raccolta fondi quest’anno è destinata proprio ad un progetto che favorisce l’integrazione e l’inclusione sociale”.

“Siamo onorati e felici che il nostro Servizio “Diventare Genitori attraverso l’Home Visiting” sia beneficiario di questa nuova edizione di Riscatti. – aggiunge Luisa Paviapresidente CAF onlus – Si tratta di un intervento di prevenzione primaria del maltrattamento infantile rivolto alle donne in attesa di un bambino e alle neomamme in difficoltà, frutto dell’esperienza pluriennale della nostra Associazione, che sul territorio si occupa quotidianamente di accogliere e curare minori vittime di gravi maltrattamenti e di sostenere tante famiglie in crisi. Grazie sin d’ora a tutti coloro che attraverso la partecipazione a Riscatti sosterranno questo importante Servizio”.

Il Servizio “Diventare Genitori attraverso l’Home Visiting” dell’Associazione CAF si propone come un aiuto precoce e concreto, a domicilio, rivolto a donne che stanno per avere o che hanno appena avuto un bambino e che si trovano in un particolare momento di difficoltà della propria vita: questo può verificarsi se la donna non ha vicino il partner o familiari che possano sostenerla, se è molto giovane o se la gravidanza è a rischio; oppure ancora se nella famiglia ci sono conflitti o problemi legati a lutti, malattie, perdita di lavoro. Un’operatrice preparata, se necessario affiancata da una mediatrice culturale, aiuta la mamma presso la sua casa, sostenendola con professionalità e discrezione. L’obiettivo dell’intervento è quello di consentire alla mamma di sviluppare un positivo attaccamento affettivo verso il proprio bambino. Tale attaccamento fungerà da fattore protettivo primario per il minore, riducendo di molto il rischio che esso possa essere vittima di eventi traumatici quali il maltrattamento e l’abuso.

ASSOCIAZIONE RISCATTI ONLUSwww.ri-scatti.it è un’ associazione di volontariato, nata dall’idea di Federica Balestrieri giornalista Rai che da anni opera nel sociale, che realizza progetti legati al mondo della cultura, della fotografia, della musica, delle arti e dello sport per promuovere l’integrazione sociale, dare un’ opportunità di riscatto a chi è rimasto indietro e sensibilizzare l’opinione pubblica sui valori della solidarietà.

Nel 2015 Riscatti ha realizzato il progetto Ri-scatti fotografi senza fissa dimora a favore dei senzatetto, e ha sostenuto Ste Radio DJ la prima web radio fondata da un disabile (Stefano Pietta), per informazioni di servizio e non solo sul mondo della disabilità.

ASSOCIAZIONE CAF Onluswww.caf-onlus.org l’Associazione CAF è una Onlus che dal 1979 opera nel settore dell’accoglienza e della cura di minori vittime di abusi e maltrattamenti e nel sostegno delle famiglie in crisi. È attiva su diversi fronti: la prevenzione primaria e secondaria dell’abuso e del maltrattamento infantile con interventi specifici, a domicilio, su mamme e bambini nella fascia d’età 0-2 anni; l’accoglienza e la cura specialistica di minori vittime di abuso e maltrattamento in 4 strutture residenziali (Comunità) e 1 struttura diurna (Centro Diurno) nella fascia d’età 3-18 anni, il sostegno psico-educativo alle famiglie d’origine dei bambini seguiti, la sensibilizzazione, la selezione, la formazione e l’affiancamento delle persone/famiglie che intendono intraprendere un percorso di affido

Print Friendly, PDF & Email