Eventi

Ad Arcore torna il Festival della Letteratura

Studio Associato MSC - Treviso

Festival della Letteratura ArcoreNato da un’idea di Alberto Moioli, ritorna a Villa Borromeo d’Adda ad Arcore il Festival della Letteratura con un programma di tutto rispetto nel quale non mancheranno momenti di grande emozione. Il 2 Aprile alle ore 16.00 è prevista l’inaugurazione anticipata da una performance letteraria curata dallo scultore Carlo Guzzi.

Dopo il successo della prima edizione, il Festival 2016 si ripropone con un calendario arricchito di eventi e con attenzione particolare alle eccellenze, non solo letterarie, del nostro territorio. Una sessantina gli eventi programmati fino al 14 maggio: presentazioni letterarie, performance musicali e teatrali, eventi espositivi e una serie di attività pensati per accontentare tutte le età e i gusti, grazie anche alla collaborazione con l’associazione Puppenfesten, Fantasaurus e Elena Lah.

Alberto Moioli in una simpatica immagine del fotografo Alberto Manzella

Alberto Moioli in una simpatica immagine del fotografo Alberto Manzella

La nuova sfida è quella di soddisfare l’autorevole e esigente pubblico del territorio, già abituato ad un offerta culturale molto ampia con proposte che spaziano anche in ambito teatrale e musicale. Da segnalare a tal proposito la presenza del recital “Voci del mondo” con il Baritono Enhbat Amartuvshin e il Maestro Stefano Salvatori del Teatro alla Scala di Milano. Anche quest’anno avrà un ruolo importante il 2° Premio letterario della “Città di Arcore”, il 3 Aprile, diretto da Cheihk Tidiane Gaye.

Nell’ambito della seconda edizione si segnala in particolare lo “Young Festival”: una sezione specifica dedicata ai giovani autori, per mettere in evidenza i giovani talenti letterari e musicali del territorio. L’iniziativa è stata cofinanziata grazie al bando attività culturali tutela e valorizzazione del patrimonio storico e artistico della Fondazione della Comunità di Monza e Brianza Onlus.

Eventi di spicco del calendario, Andrea Vitali (8 Aprile) ma anche il week end dedicato al Medioevo in cui, grazie alla collaborazione con l’Associazione Villasanta Medievale, sfileranno figuranti per le vie della città e verrà allestita una mostra conclusiva all’interno delle Scuderie di Villa Borromeo, con la coreografia a cura di Maria Anastasia Colombo .

Numerosi e ben distribuiti sul territorio i luoghi del Festival di quest’anno: dalla caratteristica chiesetta di Cascina del Bruno, all’Auditorium Don Oldani, Teatro Nuovo, S. Apollinare, Sala Camino del Comune, Cappella Vela oltre alle Scuderie di Villa Borromeo.

L’organizzazione ha voluto affiancare agli eventi più importanti un’interprete del linguaggio dei segni italiani a cura della LIS. La presenza accanto alla direzione del Festival, di giovani provenienti dai Licei del territorio disponibili a collaborare all’organizzazione e agli allestimenti.

Infine, il Festival propone un grande evento conclusivo al TEATRO NUOVO, verrà messo in scena uno spettacolo teatrale/musical che vedrà protagonisti attori scelti durante i casting che organizzati sul territorio nel corso di tutta la manifestazione. L’evento a cura di Valentina Ferrario vedrà i giovani selezionati affiancati ad attori professionisti per la messa in scena di un ipotetico dialogo letterario tra Giorgio Gaber e Alda Merini.

Carlo Guzzi In ascoltoL’inaugurazione del Festival comprenderà anche l’innovativa mostra di grande opere posizionate nel parco di Villa Borromeo, un’operazione dal titolo PARCO DELLE SCULTURE che avrà come ulteriore punto di forza l’organizzazione di apposite visite guidate curate da Tullia Gianoncelli (3 Aprile ore 16.00, 17 Aprile ore 11 e 7 Maggio alle ore 20.45) che comprenderanno anche il Parco Botanico. Le grandi sculture che saranno poste nel parco di Villa Borromeo e che idealmente indirizzeranno il pubblico verso le Scuderie, vero fulcro attorno al quale ruoterà la maggior parte degli eventi del Festival, sono state realizzate da tre autorevoli scultori del territorio, abitualmente impegnati su fronti nazionali e internazionali, Ambro Moioli (con Taurus e Solitudine), Pieralberto Filippi (con i musicisti e donna e cigno, del quale parliamo in parte del nostro giornale on line) e Carlo Guzzi (con due installazioni).

Il pubblico sarà accolto nelle scuderie dalla straordinaria musica del trio da camera Renato Spadari, Giorgio Merati e Giovanna Rossitto. Elemento distintivo, la musica, che caratterizzerà tutto il festival con momenti di grande intensità e autorevolezza. Il trio dell’inaugurazione saranno l’esempio dell’elevata qualità dell’offerta culturale proposta quest’anno dalla nuova edizione del Festival della letteratura.

Alle 17.30 sarà il momento della presentazione del primo libro del festival, che per tradizione si vuole che sia un “grande appuntamento”. L’ospite d’onore sarà il noto Dott. Momcilo Jankovic che presenterà il libro NATI PER VIVERE, “il paradiso può attendere” realizzato con il fotografo Attilio Rossetti. Un libro che racconta attraverso le fotografie, le storie di bambini e ragazzi affetti da leucemia, la loro incredibile forza e voglia di guarire. Le immagini in bianco e nero ritraggono i giovani pazienti durante la loro permanenza nelle strutture ospedaliere, quelle a colori, invece, testimoniano la loro successiva guarigione e la loro dedizione alle attività che li appassionano. Momcilo Jankovic, medico pediatra emato-oncologo, quotidianamente “in trincea” per tener fede al giuramento di Ippocrate e per seguire con un lavoro in squadra, la vera guarigione.

L’Associazione Maria Letizia Verga ha supportato la realizzazione di questo libro insieme alla magia e alla creatività della Fondazione Magica Cleme. Le immagini sono del fotografo Attilio Rossetti.
Una delle novità della nuova stagione riguarda la presenza in alcuni eventi, come questo con il Dott. Jankovic, di un interprete del linguaggio dei segni italiani della LIS.

Alle scuderie di Villa Borromeo saranno sempre esposte mostre di pittura, in questo weekend la mostra sarà quella del pittore locale Raffaello Talò. A seguire, anche in virtù della presenza dello JOUNG FESTIVAL (progetto cofinanziato da un bando di Fondazione Monza Brianza) seguirà un elegante buffet a cura degli allievi della Scuola Professionale ENAIP di Vimercate, protagonisti molto apprezzati anche nella prima edizione del 2015.

A margine degli eventi per tutti la possibilità di partecipare alle visite gratuite e guidate al Parco Botanico e delle sculture di Villa Borromeo con Tullia Gianoncelli. (3 Aprile ore 16.00, 17 Aprile ore 11.00 e 7 Maggio ore 20.45 – partecipazione Gratuita – su prenotazione)

www.festivaldellaletteratura.it

Print Friendly, PDF & Email