Ambiente, Green Event News

A Trezzo il grande Festival internazionale dei Parchi

Studio Associato MSC - Treviso

Sino a domenica 14 giugno, con la 2° edizione dell’International Parks Festival, la città che ospita la sede del Parco Adda Nord, accoglie i massimi esperti delle tematiche ambientali per parlare di “ Aree protette: elogio della bellezza”. 

Trezzo sull'AddaMozzafiato è tutto il percorso del fiume Adda in questo tratto compreso fra Paderno e Trezzo, tanto che si dice che lo stesso Leonardo l’abbia scelto come sfondo e cornice di alcuni suoi capolavori. Così come imponente è la centrale idroelettrica Taccani di Enel Green Power, suggestiva opera di architettura industriale affacciata sull’Adda, che ospita la gran parte dei convegni. E poi il vecchio Castello visconteo, con tutta la sua storia e i suoi misteri.

E’ in questo mix di passato, di natura tutelata, di storia rivolta al futuro che si snoda l’International Parks Festival, dove sono decine le proposte, i convegni che parlano di sostenibilità, rapporto uomo-natura, biodiversità, paesaggi, alimentazione e tutela del territorio. Non solo ambiente, cultura, ma in queste serate è possibile vivere il fiume, gli stupendi angoli della Martesana con eventi collaterali pensati per le famiglie e che comprendono degustazioni, mercatini, spettacoli teatrali, concerti, mostre e presentazioni di libri. Un modo per scoprire la bellezza da vicino, osservando gli scorci magici di un territorio ricco di storia, gustandone la ricchezza culturale e i sapori tradizionali.

Ogni sera, alle 19 in piazza Libertà, c’è l’”Aperi-milk” curato da Copagri, a cui seguono, alle 21, i concerti della rassegna “Giugno culturale trezzese”, con musicisti italiani e stranieri (all’auditorium Verdi giovedì 11 e sabato 13, al Castello visconteo venerdì 12 e domenica 14). Domenica 14 l’aperitivo si trasforma in un incontro dedicato ai prodotti naturali, con assaggi e shopping, sempre in piazza Libertà.

International Parks FestivalPer tutta la durata del Festival, inoltre, ci saranno due mercati permanenti con degustazioni: “Il gusto della buona terra”, con prodotti tipici e ricette della tradizione, sarà allestito sull’alzaia del fiume, al Centro di canottaggio, mentre “International food” si troverà nella piazza antistante il castello. Fra le mostre, alla Taccani, Enel Green Power propone una rassegna fotografica dal titolo “Paesaggio, aree protette e natura” curata da Mario Donadoni. Nella Sala della Società operaia la video-mostra dell’associazione di fotografi Pixcube, che racconta le peculiarità dei Parchi italiani; alla villa del castello “Extreme wood Italy”, un’esposizione che racconta gli utilizzi innovativi del legno in dieci progetti d’architettura italiani e stranieri. E poi, ancora alla centrale Taccani di Enel Green Power, le pitture dell’artista italo-belga Luce Delhove, ispirati ai paesaggi dell’Adda, e le immagini fotografiche di Elio della Ferrera dedicate alla biodiversità.

Interessanti, anche perché  inseriti in Expo, sono i convegni nei quali si discute dei temi caldi dei parchi, della loro tutela, della loro funzione, della loro fruizione e del loro futuro. Incontri per  gettare le basi per un’etica diversa nella ricerca di un equilibrio possibile nel rapporto tra Uomo e Natura. Per questo in queste ore arriveranno a Trezzo i presidenti dei grandi parchi europei, studiosi dell’ambiente, della natura, ma anche esperti del cibo.

Per il presidente del Parco Adda Nord e vice presidente di Federparchi Agostino Agostinelli “il  Festival vuole creare connessioni tra il mondo delle professioni, operatori pubblici, imprese e cittadini, perché si sviluppi un confronto capace di rafforzare le potenzialità dei Parchi, sia sul piano locale che su quello nazionale ed europeo”.

“Con questo evento – aggiunge il sindaco Danilo Villa – Trezzo è parte attiva di una vetrina internazionale e si propone come città attenta alle tematiche ambientali, investendo sul suo futuro”.

“Il programma degli incontri è davvero ricco e intenso. – dice Daniele Baronio, coordinatore del Festival – Siamo partiti con un simposio su “Bellezza tra Natura e Cultura”. Giovedì 11 pomeriggio da segnalare il convegno su “il Bello della Biodiversità” con un capitolo sul ruolo chiave delle api; venerdì 12 in mattinata si parlerà degli sprechi alimentari; sabato 13 saranno presenti i direttori dei parchi europei per parlare di “Paesaggio Culturale e Cultura del Paesaggio”. 

“Nei diversi appuntamenti – dice Massimo Colombo, vice sindaco – centrale sarà il tema della green economy, del turismo sostenibile, per capire come essere tutor del proprio territorio e della sua tutela e salvaguardia”.

Per gli appuntamenti: www.internationalparksfestival.com

Pierfranco Redaelli

Print Friendly, PDF & Email