Musica, Concerti, Spettacoli News

A Como arriva Nash, a Monza saltano i Kiss

Studio Associato MSC - Treviso

Graham Nash, mitico cantautore inglese naturalizzato americano sarà in scena al Teatro Sociale di Como il 3 giugno 2016

Graham Nash, mitico cantautore inglese naturalizzato americano, sarà in scena al Teatro Sociale di Como il 3 giugno 2016

Mentre Como annuncia per il 3 giugno l’arrivo del leggendario cantautore Graham Nash, a Monza invece salta il concerto dei Kiss annunciato proprio per quella data nell’ambito del Gods of Metal 2016.

Il mitico Nash ha annunciato nei giorni scorsi le date Italiane del suo tour 2016 a supporto del nuovo album in studio “This Path Tonight “, una raccolta di dieci canzoni  prodotte da Shane Fontayne, che uscirà in tutto il mondo il 15 aprile 2016. A Como sarà in scena al Teatro Sociale per un concerto che si annuncia davvero una notte da ricordare.

Che piacere è stato registrare questo disco – sottolinea Graham Nash – Shane ed io abbiamo scritto venti canzoni in un mese e le abbiamo registrare in otto giorni. La musica ha un diverso sapore rispetto ai miei precedenti album sebbene io possa avvertire echi di ciascuno di essi. Questo mio viaggio è stato di scoperta personale, d’ intensa creazione, di assoluta passione. Suonare musica con Shane Fontayne è e sarà sempre molto soddisfacente. Lui ha un innato senso della ‘performance’ e dell’arrangiamento. Non perde mai di vista il fatto che la canzone debba ‘divenire viva’, che debba avere una ragione per essere cantata in primo luogo”.

“This Path Tonight” è il primo disco, dopo quattordici anni, da solista di Nash. Questo è un album di riflessione e transizione di un cantautore la cui carriera (the Hollies, CSN, CSNY) ha attraversato cinque decadi ed ancora prosegue. Graham Nash è entrato due volte nella Rock and Roll Hall of Fame, nella Songwriter Hall of Fame , e’ stato vincitore del Grammy Award, il New York Time l’ha inserito fra gli autori con il maggior numero di vendite ed è ufficiale O.B.E.( Order of the British Empire ).

 “Guardare negli occhi il pubblico, e sapere  che ci stiamo connettendo a un livello molto reale….Che gran piacere sarà questo tour per me!” dichiara con soddisfazione.

Annullato il concerto dei Kiss all'Autodromo di Monza

Annullato il concerto dei Kiss all’Autodromo di Monza

Gli amanti della musica hard rock invece possono mettersi il cuore in pace. A giugno non potranno vedere all’opera all’Autodromo di Monza, nell’ambito del Gods of Metal 2016, il leggendario gruppo statunitense dei Kiss, che, in precedenza, aveva garantito la sua presenza in Brianza, esattamente per venerdì 3 giugno. E’ stato, infatti, cancellato l’intero tour europeo della band, che avrebbe dovuto toccare, prima della tappa monzese, unica prevista in Italia, la Germania il 20 maggio.

Il promoter del concerto Live Nation non ha ancora fornito spiegazioni per la decisione presa, ma si sa che non tornerà certo sui suoi passi.

Il Gods of Metal 2016 avrà, così, luogo solo nella giornata di giovedì 2 giugno, con le esibizioni dei Megadeth e dei Gamma Ray anticipate. Il festival, oltre a questi due gruppi, presenterà  Rammstein, Korn, Sixx:A.M., Halestorm e Down.

I possessori del biglietto della giornata singola del 3 giugno e dell’abbonamento potranno chiedere il rimborso, come si legge sulla pagina Facebook di Gods of Metal,  tassativamente entro il 31 marzo, presso il punto vendita. In alternativa, i detentori di abbonamento, che desiderano assistere alla giornata del 2 giugno, potranno richiedere un biglietto per il Rammstein day e ricevere il rimborso della differenza tra il costo dell’abbonamento e quello del giorno singolo.

I concerti del Gods of Metal 2016  inizieranno il 2 giugno alle ore 11.30 ed i cancelli d’ingresso saranno aperti al pubblico alle 10.30.

I biglietti per questa unica giornata rimasta sono in vendita sui circuiti livenation.it e ticketone.it dove saranno rintracciabili anche quelli per il concerto di Nash, disponibili anche presso la biglietteria del Teatro Sociale di Como www.teatrosocialecomo.it 

 

a cura di Carlo Gaeta e Enzo Mauri

Print Friendly, PDF & Email