Sport

Vero Volley, per le squadre monzesi doppio play-off

VENUS_newClasseA

Volley monzese sugli scudi: le ragazze del Saugella Team Monza hanno chiuso in bellezza, sabato sera, la loro stagione regolare e, con il quinto posto finale in classifica, entrano a pieno diritto nei play-off scudetto, mentre i ragazzi del Gi Group saranno impegnati nel Play-Off Challenge per entrare in Europa.

Nell’undicesima giornata di ritorno della Samsung Galaxy Volley Cup A1 femminile 2017-2018, Ortolani e compagne hanno fatto esultare gli oltre 3700 spettatori presenti alla Candy Arena di Monza, grazie al successo, ottenuto al tie-break, contro la Foppapedretti Bergamo. Una vittoria, la tredicesima stagionale, la settima casalinga, che infonde morale alla squadra di Pedullà in vista dei quarti di finale dei Play-Off Scudetto. Il Saugella Team Monza affronterà, come da programma, la squadra che l’ha preceduta, ovvero la Unet E-Work Busto Arsizio, forte del vantaggio di giocare gara 1 (sabato alle ore 20.30 al PalaYamamay) e l’eventuale gara 3 di fronte al pubblico amico.

A gioire in Brianza, in un sabato da incorniciare, in una partita di fine stagione seguita da quasi 4000 spettatori, accorsi in via Stucchi nonostante la fredda e piovosa serata, c’è stata anche la Foppapedretti Bergamo, che, grazie al miglior quoziente set rispetto a Filottrano, ha conquistato la salvezza nella massima serie.

La gara, non eccezionale dal punto di vista tecnico, è, però, stata giocata con grande generosità ed  intensità da entrambe le parti. Bergamo vincente nel primo e quarto set, Monza a rispondere con la conquista del secondo, del terzo ed, infine, del tie-break 15-13, grazie anche agli incontenibili lampi della Ortolani, miglior giocatrice della gara con 21 punti, un ace ed un muro.

Ora per le monzesi si apre la seconda esperienza consecutiva nell’atto che mette in palio il tricolore di volley. Lo scorso anno era stata proprio Busto Arsizio, negli ottavi di finale, a spezzare il sogno del Saugella Team Monza di andare sino in fondo alla competizione. Per la squadra brianzola ecco, quindi, servita su un piatto d’argento la chance per un possibile riscatto.

’Questa vittoria ci dà morale per i quarti di finale – ha dichiarato Serena Ortolani, schiacciatrice del  Saugella Team Monza -, anche se oggi non siamo state noi al 100%, complice anche la maggiore determinazione della compagine bergamasca che si giocava la salvezza. Contro la squadra di Busto Arsizio servirà il nostro muro-difesa delle giornate migliori, puntando sempre, decisamente, sul servizio, che rimane, di sicuro, per noi la possibile arma vincente. In campionato non siamo mai riuscite a battere le bustocche, ma in questi Play-Off Scudetto daremo, di certo, il massimo per provare a sorprendere”. 

Primo week-end, quello trascorso, senza gare ufficiali, invece, per il Gi Group Monza di Miguel Àngel Falasca, che con la qualificazione diretta ai quarti di finale dei Play-Off Challenge UnipolSai, ha ricaricato le pile in attesa di scendere in campo il 1° aprile. Davanti a Botto e compagni ci sono,  quindi, altre due settimane intere di lavoro per preparare al meglio l’ultimo atto della stagione che mette in palio un posto in Europa. I monzesi hanno inserito nel programma di allenamento ben due sedute congiunte con la Kioene Padova, formazione, pure essa, qualificata ai quarti (si giocherà venerdì 16 marzo alla Kioene Arena di Padova e, successivamente, venerdì 23 marzo alla Candy Arena di Monza).

Dando uno sguardo ai record della stagione regolare del Gi Group Monza, spicca il nome di Donovan Dzavoronok, sia come miglior realizzatore in una singola partita, con i 26 punti firmati nella 6a giornata di ritorno a Bari contro Castellana Grotte, che come ace-man, con 4 personali fatti registrare in ben tre gare differenti. Il miglior muro è stato Thomas Beretta, con 6 opposizioni felici sotto rete  contro Ravenna nella 12a giornata di andata giocata in Brianza.

Positivo, in conclusione, il bilancio stagionale della squadra monzese, che non ha centrato i proibitivi Play-off Scudetto, ma quelli, altresì importanti, per poter accedere in Europa: 28 punti al termine della regular season e decima posizione in classifica, con 26 partite giocate (9 vittorie, delle quali 6 casalinghe e 3 in trasferta e  17 sconfitte, delle quali 7 casalinghe e 10 in trasferta).

‘’Trento è una delle squadre più forti del campionato – spiega Jernej Terpin, schiacciatore del Gi Group Monza – . Siamo riusciti a batterli per la prima volta nell’ultima gara del torneo e questo, oltre a renderci felici, ci infonde morale in vista dei Play-Off Challenge. Sarà difficile mantenere alta la concentrazione, in tre settimane senza gare, ma credo che lo staff ed il nostro allenatore saranno in grado di stimolarci al meglio e con costanza. Gli allenamenti congiunti con Padova, poi, saranno importanti per non perdere il ritmo partita. I risultati di bilancio, in campionato, sono stati particolarmente attivi nel girone di ritorno. In quello d’andata siamo stati, invece, alquanto discontinui. La nostra è  una squadra molto giovane e gli sbalzi fanno parte del percorso di crescita dei suoi giocatori. Nella seconda parte di stagione, infatti, siamo migliorati parecchio, sia dal punto di vista mentale che tecnico”.

Enzo Mauri

Print Friendly, PDF & Email