Motori

Monza ENI Circuit, anteprime sul calendario 2018

VENUS_newClasseA

I dirigenti dell’Autodromo di Monza, o meglio del Monza Eni Circuit, per dovere di sponsorizzazione nazionale, si apprestano a varare il calendario 2018. Il tutto in attesa di reperire tutti i fondi necessari per pagare gli americani di Liberty Media, il nuovo gruppo proprietario della F1 nel dopo Ecclestone ed evitare, quindi, di mettere ancora una volta seriamente in discussione la disputa del GP d’Italia.

MONZAENICIRCUITMonza ENI Circuit, si parte con la nuova Targa 6H Monza

Si partirà subito con una novità in assoluto, la Targa 6H Monza, in programma nella giornata di sabato 10 marzo e preceduta da due giorni di test privati il giovedì ed il venerdì. Si tratta di una nuova gara Endurance per vetture GT, Turismo e Prototipi, organizzata dalla Driving Force Events, la società venuta alla ribalta con l’introduzione nel calendario internazionale della ‘Gulf 12 Hours Abu Dhabi’. La corsa, aperta a tutti i possessori della licenza nazionale di ogni Paese o di qualsiasi grado di licenza FIA, si svolgerà nella sola giornata di sabato, con una sessione di prove libere dalle ore 9 alle 9.45, due di qualificazione dalle 10 alle 10.50 e la competizione vera e propria dalle 12 alle 18.

Si tornerà, poi, alla tradizione il 22 aprile con il classico Blancpain GT Series Endurance Cup, secondo round della stagione dopo l’esordio a Zolder in Belgio dell’8 aprile. Si tratta del noto campionato riservato alle vetture Aston Martin, Audi, Bentley, BMW, Jaguar, Ferrari, Lamborghini, McLaren, Mercedes, Nissan e Porsche, distribuito su 10 prove in Europa, due delle quali in Italia (dopo Monza, la carovana si trasferirà anche a Misano, il 24 giugno, per il 6° appuntamento).

MONZAENICIRCUIT2Monza ENI Circuit, il 2 settembre il GP d’Italia (si parte alle 15.10)

In calendario per il 2 settembre, data sempre più critica per la stretta vicinanza alle vacanze estive di molti appassionati e degli addetti ai lavori, è il GP d’Italia di F1, quattordicesima gara della stagione iridata che prenderà il via il 25 marzo a Melbourne in Australia per chiudersi il 25 novembre ad Abu Dhabi, con 21 tappe in giro per il mondo. La grande novità, a parte gli aspetti tecnici di rilevante importanza, a partire dall’Halo, l’uso della nuova protezione della testa del pilota che ha reso molto più complicata la costruzione dei telai, dal momento che dovranno  resistere a sollecitazioni molto forti, fino a un carico verticale di quasi 12 tonnellate, è rappresentata dall’inizio posticipato dei gran premi nei weekend europei. Dalle tradizionali ore 14, si passerà nel 2018, per le partenze, alle 15.10 per 8 GP (Spagna, Monte Carlo, Austria, Gran Bretagna, Germania, Ungheria, Belgio e Italia), mentre il Gran Premio di Francia scatterà alle 16.10, il GP del Brasile alle 18.10 e i GP di Azerbaigian, Russia e USA, rispettivamente alle 14.10. 13.10 e 20.10, con un anticipo di 50 minuti rispetto allo scorso anno.

Monza ENI Circuit, a fine anno Finali Mondiali Ferrari e Rally Show

Scontata la conferma del Monza Rally Show, evento unico nel suo genere, ormai considerato, a ragione, il secondo appuntamento più seguito dell’anno per l’impianto monzese, dal 30 novembre al 2 dicembre. La piacevole novità è rappresentata invece dal ritorno delle Finali Mondiali Ferrari dall’1 al 4 novembre. I tifosi e gli appassionati della Casa di Maranello, potranno assistere alle ultime gare delle tre serie del Ferrari Challenge e alle sessioni degli speciali Programmi XX e di F1 Clienti.

L’impianto monzese sarà la sede di questo prestigioso evento  per la quarta volta, dopo quelli del 2001, 2004 e 2006. Sarà l’occasione per vedere all’opera la Scuderia Ferrari di Formula 1, che si esibirà in uno show ricco di adrenalina, mentre nel paddock saranno disponibili, come sempre, tutti gli ultimi modelli della Casa modenese, lo Store e lo spazio dedicato alle famiglie.

Monza rappresenterà anche il round conclusivo delle tre serie del Ferrari Challenge 2018, che prenderanno il via rispettivamente il 24-27 gennaio a Daytona (Nordamerica); il 22-25 marzo a Melbourne (Asia-Pacific) e, sempre il 22-25 marzo, al Mugello, la pista di proprietà della Ferrari che ha ospitato le Finali Mondiali 2017 nello scorso mese di ottobre.

Mille Miglia all'Autodromo di MonzaMonza ENI Circuit, il ritorno della Mille Miglia e la Coppa Milano-Sanremo

Torna a Monza anche la mitica Mille Miglia, che, sviluppando il suo percorso nel magico scenario del territorio italiano, da Brescia a Roma e ritorno e coniugando sport, ambiente, storia, natura ed arte del Bel Paese, passerà dall’autodromo l’ultimo giorno, sabato 19 maggio, prima di raggiungere il traguardo in terra bresciana.

Sempre in tema di auto storiche, da segnalare il coinvolgimento del Monza Eni Circuit anche per le verifiche tecniche e sportive, i giri liberi in pista e la parata inaugurale delle vetture della Coppa Milano-Sanremo, giovedì 22 marzo.

A 112 anni dalla sua prima edizione ed a 7 dall’ultima rievocazione storica, torna, infatti, la leggendaria ‘Coppa Milano-Sanremo’, la cui prima edizione si corse nel lontano 1906. Dal 22 al 24 marzo, si riscrive un nuovo capitolo per questa “signora dell’automobilismo”,  che da sempre ha affascinato equipaggi italiani e stranieri, maschili e femminili, e che ora rivive grazie ad un gruppo di appassionati imprenditori milanesi che, animati dal medesimo spirito dei pioneristici “gentlemen drivers” che le diedero vita, si sono posti l’ambizioso obbiettivo di riportare in auge i gloriosi fasti della storica gara di regolarità turistica.

Il nuovo percorso toccherà Lombardia, Piemonte e Liguria, in un tragitto di oltre 600 chilometri. La partecipazione alla corsa sarà a numero chiuso: alla Coppa Milano-Sanremo, infatti, potranno partecipare un massimo di 100 auto costruite fra il 1906 e il 1973 munite o di passaporto FIVA, o di fiche FIA Heritage, o di omologazione ASI, o fiche ACI Sport, o appartenenti ad un registro di marca. Con la Milano-Sanremo torna anche la “Coppa delle Dame”, l’ambito titolo riservato agli equipaggi femminili.

Dopo il ritrovo degli equipaggi presso l’Autodromo di Monza ed un passaggio nel centro città, le auto partiranno  alla volta di Milano, dove è previsto un vero e proprio “defilè” nel cuore del Quadrilatero della moda, da via Montenapoleone a Corso Vittorio Emanuele, per poi arrivare al Castello Sforzesco, dove i partecipanti verranno ufficialmente presentati al pubblico.

Venerdì 23 marzo, da piazza Castello, gli equipaggi si presenteranno ai nastri di partenza per percorrere i 600 chilometri di gara previsti, sfidandosi in ben 70 prove cronometrate, a conferma della valenza sportiva di una delle più antiche competizioni automobilistiche.

Out per Monza, invece, il  WEC, il confronto iridato Endurance, dopo i test dello scorso anno che avevano fatto sperare in una introduzione della tappa brianzola in calendario ed il WTCR, il nuovo campionato mondiale per vetture turismo sorto dalla fusione del WTCC e del TCR, nonostante il successo dello scorso anno.

Per tutti gli altri appuntamenti monzesi, molti dei quali di grande interesse, vi rimandiamo alla presentazione ufficiale del calendario, prevista prima di fine mese.

Enzo Mauri

Print Friendly, PDF & Email