Sport

Monza ai play-off e capitan Guidetti perde la barba

VENUS_newClasseA

L’immagine più simpatica di sabato scorso è quella di capitan Guidetti sbarbato. Quella barba, che lo contraddistingueva e lo faceva più maturo, è volata via con il quarto posto in campionato, ovvero con il raggiungimento dell’obiettivo play-off e con il primo turno regionale saltato di diritto per accedere direttamente alla seconda data degli scontri previsti per toccare il sogno della B. A quel punto al capitano potrebbero sparire anche i capelli! Si giocherà al Brianteo il 15 maggio prossimo, in gara unica con due risultati possibili. Non si sa ancora l’orario esatto, ma si spera almeno che non si scenda in campo prima delle 18.30.

L’incredibile cavalcata verso il quarto posto nella regular season si è chiusa sabato scorso al Brianteo, con un netto successo per 3-0 contro l’Olbia (queste le fasi finali in video). La prima serie Serie C dell’era Colombo, comunque vada, è stata già un successo per la sorprendente matricola Monza che, nelle ultime otto giornate di campionato, ha fatto registrare ben 6 vittorie.

Monza ai play-off, la rivincita del presidente Colombo

Il presidente Colombo abbraccia i suoi ragazzi (la foto è d’archivio, ma speriamo si ripeta a giugno)

Quasi un trionfo per il buon Nicola Colombo, presidente, come il padre Felice che firmò la ‘stella’ rossonera. Dopo aver stravinto il suo secondo torneo di Serie D, ha centrato, con la squadra biancorossa allenata da Marco Zaffaroni, nuovo della categoria come gran parte dei ragazzi monzesi, un piazzamento impensato alla vigilia, quando una tranquilla salvezza sembrava il massimo dei traguardi ragionevoli, proponibili ai tifosi locali, molti dei quali scettici sulla ‘rosa’ messa insieme nel calcio mercato. Poi, pian piano, il Monza è parso sempre più convincente, soprattutto con le cosiddette ‘grandi’ del torneo. Grazie anche al lavoro silente e alla lunga efficace di mister Zaffaroni.

Sorprendente, al termine della regular season, lo score della compagine brianzola: partite giocate 36, punti conquistati 58, partite vinte 16, pareggiate 10, perse 10, reti fatte 40, subite 26. Quest’ultimo dato, oltre alla fantastica quota raggiunta in classifica, è decisamente il più eclatante, in quanto ha permesso a Liverani e compagni di chiudere le 38 giornate stagionali con la miglior difesa del torneo.

Se poi, analizzando bene la graduatoria finale, ci si sofferma sull’Alessandria, inizialmente grande favorita sulla carta, distanziata di due lunghezze, e sul Piacenza, dominatore, solo due anni fa, del torneo di Serie D, addirittura di 8, si può avere, ancor di più, la misura dell’impresa della squadra di casa.

Monza ai play-off, contro l’Olbia l’ultimo successo in campionato

3 a 0 all’Olbia, pure ancora in lizza per i play-off, e i ragazzi biancorossi volano al secondo turno regionale in programma il 15 maggio al Brianteo

Contro l’Olbia, tra le mura amiche, i ragazzi di Zaffaroni hanno vinto in scioltezza, segnando tre reti e mantenendo la propria porta inviolata, ma senza strafare e dare eccessivo peso allo spettacolo, come da precise indicazioni dell’allenatore, sempre più votato alla sostanza ed alla praticità della manovra. A segno sono andati, nell’ordine, capitan Guidetti, abile a deviare in rete da pochi passi una palla respinta dalla traversa su tiro a colpo sicuro del centravanti Cori, il sempre più sgusciante D’Errico, su una rocambolesca punizione battuta da Cori a pochi passi della porta sarda ‘murata’ da una barriera inutile, ed il neoentrato Trainotti. Da notare che gli ospiti, pericolosi solo sul risultato di 1-0 per una traversa colpita su punizione deviata dalla barriera, in caso di vittoria sarebbero approdati pure loro ai play-off.

Partita la barba di Guidetti, autore della prima rete in campionato tra i professionisti, ogni pensiero è rivolto allo spettacolare ultimo atto, per decretare l’ultima squadra degna di giocare il prossimo campionato in serie B. Il Monza scenderà in campo al Brianteo martedì 15 maggio, contro una squadra ancora da scoprire e, comunque, avrà a proprio beneficio due risultati su tre, in pratica potrà bastargli anche un pareggio.

Monza ai play-off, Zaffaroni chiede un ulteriore salto di qualità

“All’inizio di stagione – spiega l’allenatore biancorosso Marco Zaffaroni – sarebbe stato difficile prevedere un quarto posto finale, considerando che arrivavamo dalla Serie D con un buon numero di giovani giocatori confermati, ma inesperti per la categoria. Dare il Monza in questa posizione sarebbe stata un’ipotesi quanto meno azzardata. Poi, alla fine, ci siamo ritrovati con 58 punti fatti e, per di più, quasi tutti estremamente meritati. La classifica, in conclusione, finisce sempre per dire la verità. Siamo indubbiamente tutti soddisfatti del lavoro svolto e dei risultati conseguiti. Questa classifica ci consente, per giunta, di fare almeno un’altra partita. Dobbiamo, quindi, prepararci per cercare di farla bene, possibilmente ancor meglio delle ultime. Abbiamo più di una settimana di tempo per prepararci a dovere ed è, quindi, lecito aspettarsi qualcosa in più dalla squadra, qualche nuovo miglioramento, che ritengo possibile. Ci sono allenamenti importanti prima della prossima gara e serviranno per recuperare energie. Nei play-off andremo a fare partite diverse da quelle di campionato, in quanto ci si gioca tutto in 90′, ma gli atteggiamenti dovranno essere sempre gli stessi. L’impatto sulla categoria si è fatto sentire nel corso della stagione, però abbiamo sempre ammortizzato il tutto bene. Nel lungo periodo siamo cresciuti e siamo andati sempre più migliorando. Un salto di qualità l’abbiamo fatto decisamente dopo l’ultima sosta, con la partita contro il Siena. Non ho una squadra preferita da affrontare ai play-off. Quando arrivi a questi livelli, tutte le formazioni sono più o meno sullo stesso piano. Quello che succederà, succederà. Certamente conterà la maturità ed il saper gestire le varie fasi della partita. Da questo punto di vista, la mia squadra dovrà fare decisamente un ulteriore salto di qualità per poter primeggiare”.

Capitan Guidetti sbarbato, adesso mette a rischio anche i suoi capelli…. (foto dal profilo FB)

“Contro l’Olbia ho segnato la mia prima rete in campionato tra i professionisti –  dice il capitano biancorosso Luca Guidetti -; in precedenza avevo segnato un gol, ma in Coppa ai tempi del Renate. In realtà, io ed i miei compagni non ci siamo mai resi conto di avere la possibilità di raggiungere il quarto posto finale in classifica. Abbiamo affrontato ogni partita puntando sempre a far meglio e non facendo calcoli numerici. Adesso la classifica dice che siamo quarti e ciò vuol sicuramente dire che abbiamo fatto bene. Il gol realizzato contro l’Olbia lo dedico alla mia ragazza che, tra l’altro, mi ha sopportato per parecchio tempo con la barba. Le avevo, infatti, promesso di tagliarla solamente alla realizzazione del mio primo gol in maglia biancorossa.  Il mister lo conosco da sette anni ed in ogni stagione ha sempre messo quel qualcosa in più per fare meglio. Basta solo guardare dove siamo arrivati adesso, noi,  suoi giocatori per lo più alla prima esperienza tra i professionisti. Gran parte del merito è davvero di questo grande uomo. Ai play-off vorrei evitare d’incontrare la Giana Erminio, in quanto ci ha messo parecchio in difficoltà nelle ultime due gare di campionato. Ma anche le altre qualificate non sono certo da meno, in quanto a pericolosità”.

Monza ai play-off, le sfide in programma

Il programma di questo ultimo atto stagionale prevede il primo play-off regionale (venerdì 11 maggio), con queste partite in programma: Viterbese-Pontedera, Carrarese-Pistoiese e Piacenza-Giana;

il secondo play-off regionale (martedì 15 maggio), con il Monza che sfiderà la peggiore delle tre sopravvissute al primo turno regionale, in ogni caso non la Viterbese o la Carrarese;

il primo play-off nazionale (20 e 23 maggio), con l’entrata in lizza dell’Alessandria e del Pisa;

il secondo play-off nazionale (30 maggio e 3 giugno), con il Siena che inizia i suoi spareggi, in quelli che sarebbero i quarti di finale.

La Final Four, poi, si articolerà sulle Semifinali, gara d’andata mercoledì 6 giugno e di ritorno domenica 10 giugno e sulla Finale, in incontro unico, sabato 16 giugno sul campo neutro di Pescara.

Il Sindaco Dario Allevi, a destra a fianco del vice presidente del Monza Roberto Mazzo, premia i tifosissimi coniugi Emilio Galimberti e Michelina Stella con l’assessore allo sport Andrea Arbizzoni (a sinistra nella foto)

Pescara, già, quanti ricordi. Chissà se i ragazzi dell’amato Monza non vogliano regalare un sogno ad Emilio Galimberti e Michelina Stella, la coppia premiata sabato dal Sindaco Dario Allevi per 50 anni di ininterrotta presenza sugli spalti dal vecchio Sada al Brianteo.

Enzo Mauri

Print Friendly, PDF & Email