Itinerari

Lissolo, s’inaugura la variante al Sentiero dei Proverbi

VENUS_newClasseA

Domenica 17 giugno alle ore 15, tempo permettendo, vista questa pazza primavera, il Sentiero dei Proverbi di Lissolo (la Valletta Brianza nel Parco regionale di Montevecchia e della Valle del Curone) si animerà per l’inaugurazione del percorso alternativo dedicato all’enciclica di Papa Francesco “Laudato Sii” con precisi riferimenti al Cantico delle Creature di San Francesco e quindi ai temi ambientali. Dopo l’apertura dell’itinerario principale di 2 km, caratterizzato da numerose sculture in legno di Giuseppe Pallamini e da 70 proverbi, avvenuta il 5 luglio di tre anni fa, si è pensato ad un’alternativa di circa 1 km che, girando dietro al Convento di Bernaga, si congiunge con il percorso primario che raggiunge il Pian dei Pini, punto panoramico ad oltre 500 metri di altezza, amato da tutti gli escursionisti per la sua splendida vista sui Colli Briantei, le Prealpi e i laghi. Un panorama davvero unico, mozzafiato nelle giornate limpide. Il nuovo percorso è praticabile da tutti.

La grande punta che caratterizza Pian dei Pini fatta con il legno di olmi morti

L’iniziativa ha preso corpo e ha ormai diversi progetti collegati, portati avanti da un gruppo di appassionati della zona che vogliono far riscoprire questo luogo magico e unico, con il suo bosco e le sue leggende. Durante l’anno le manifestazioni legate al Sentiero dei Proverbi si susseguono e toccano tutte le stagioni. Ormai un classico è la castagnata autunnale all’Ustana con i sapori della tradizione locale, la curvatura dei bastoni in legno da collezione piegati a fuoco; poi il presepe e la magica Notte dei Lumini (1300 che illuminano l’antico borgo), ancora l’appuntamento con i Picett del Grenta (gruppo folcloristico di Valgreghentino), la fiaccolata e l’evento Neslu, il fumetto esclusivo ambientato a Lissolo. Attiva è la collaborazione con la scuola elementare di Perego dove coi pirografi è stata stimolata la fantasia e la manualità dei bambini.

I 70 proverbi che caratterizzano il sentiero sono stati stampati su pannelli in alluminio e sono disponibili come una sorta di quadri, pronti ad entrare nelle case dei brianzoli per recuperare tradizioni e valori che non vanno persi. Simboli e segno d’appartenenza ad un territorio. Tutto il legno è stato donato dalla segheria CARAT di Carluccio Corti di Barzago. Purtroppo recentemente l’orso di legno, alto 1,30 m, dal peso di circa 100 kg, che abbelliva una tappa dell’itinerario, è sparito ad opera di autentici imbecilli che fin dall’inizio si sono ‘premurati’ di saccheggiare e rovinare il sentiero.

Domenica prossima il ritrovo è fissato in via Trieste nel cortile del pozzo antico. Si proseguirà poi lungo la variante alta del Sentiero dei Proverbi raggiungendo il piano dove è previsto il taglio del nastro del nuovo percorso con la Santa Messa cantata e la benedizione delle pergamene che riporta la seconda enciclica di Papa Francesco. La funzione sarà officiata da don Paolo. La banda musicale di Cernusco Lombardone allieterà il pomeriggio percorrendo le vie del Lissolo. A termine è previsto un rinfresco per tutti, con tanto di brindisi al nuovo itinerario e alla bellezza di questo angolo della Brianza.

c.g.

Print Friendly, PDF & Email